Quantcast
facebook rss

L’Ascoli a Bolzano con la carica dei 600: contro il Sudtirol per ripartire subito forte

SERIE B - Il Picchio vuole iniziare con il piede giusto il mese di partite che porta alla sosta di fine anno. Al “Druso” un match dalla tante insidie: la squadra di Bucchi, seguita da tanti cuori bianconeri, vuole interrompere l’imbattibilità dei padroni di casa. Assenti Gondo e Falasco, nuova chance dal 1’ per Mendes. Arbitra Prontera, calcio d’inizio alle 15
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo due settimane di sosta forzata è finalmente ora di rientrare in clima calcio giocato nel campionato di Serie B, pronto a prendersi la scena nazionale vista la concomitanza con i Mondiali in Qatar e la sospensione della massima serie. Il cammino dell’Ascoli riprenderà domani, domenica 27 novembre alle ore 15, dallo Stadio “Druso” di Bolzano, un impianto inedito nell’ultracentenaria storia bianconera.

 

(foto Ascoli Calcio)

Così come inedito sarà l’avversario, cioè il Sudtirol, formazione che sta affrontando la prima stagione nel torneo cadetto. Questo elemento valorizza ancora di più il rendimento avuto ancora finora dagli alto-atesini, che hanno conquistato 20 punti (uno in più del Picchio) in tredici partite. Da quando sulla panchina biancorossa si è seduto Pierpaolo Bisoli il Sudtirol, inoltre, non ha mai perso. L’imbattibilità dura da ormai quasi tre mesi e toccherà all’Ascoli l’arduo tentativo di interromperla.

 

Bucchi (foto Ascoli Calcio)

Le insidie del match sono tante, come evidenziato da mister Cristian Bucchi nelle dichiarazioni pre partita. Di certo, però, all’Ascoli non manca quella consapevolezza necessaria per fare bene in una partita simile. E non manca neanche la solita carica data dal pubblico, che seguirà in massa il Picchio anche in una delle trasferte più lunghe del campionato. Circa 600 cuori bianconeri (580 per la precisione) – stesso numero dei chilometri che separano Ascoli e Bolzano – saranno presenti nel settore ospiti del “Druso”: sono rimasti invenduti solamente 44 biglietti.

 

A livello di formazione mister Bucchi dovrà fare a meno di ben 6 elementi. Oltre allo squalificato Collocolo e ai due lungodegenti Gnahoré e Leali, hanno dato forfait anche Gondo, Falasco e Donati. Per il tecnico bianconero ci sono da sciogliere un paio di dubbi di formazione. In difesa davanti a Guarna ancora fiducia al terzetto formato da Simic, Botteghin e Quaranta. Doppio ballottaggio sulle corsie laterali: Falzerano e Adjapong sono in vantaggio, ma anche Giordano ha qualche chance. In cabina di regia è pronto a tornare dal 1’ Buchel con Eramo e Caligara ai suoi lati. In avanti, invece, nuova occasione da titolare per Mendes al fianco di Dionisi.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI 

 

SUDTIROL (4-3-1-2): Poluzzi; Curto, Zaro, Masiello, D’Orazio; De Col, Tait, Nicolussi Caviglia; Rover; Odogwu, Mazzocchi. Allenatore: Bisoli

 

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Simic, Botteghin, Quaranta; Falzerano, Eramo, Buchel, Caligara, Adjapong; Mendes, Dionisi. Allenatore: Bucchi

 

Arbitro: Prontera di Bologna (assistenti Peretti di Verona e Garzelli di Livorno, quarto ufficiale Santoro di Messina, Var Chiffi di Padova, Avar Ayroldi di Molfetta)

Stadio: Druso, ore 15

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X