Quantcast
facebook rss

Ascoli-Genoa, Guarna: «La parata su Coda è quella più difficile, questo è il punto del gruppo»

SERIE B - Il portiere bianconero ha messo la firma sul risultato odierno con due ottimi interventi: «Pareggio che ci va un po' stretto viste le occasioni avute, ci manca la vittoria. Personalmente ho vissuto bene gli errori tecnici». Giovane: «Gli episodi non sono girati a nostro favore»
...

di Salvatore Mastropietro

 

Sensazioni contrastanti dopo il pareggio casalingo contro il Genoa in casa Ascoli. Da una parte la soddisfazione per una buona prestazione, dall’altra il rammarico per una vittoria sfumata (che sarebbe stata probabilmente meritata visto soprattutto il secondo tempo).

 

Guarna (foto Ascoli Calcio)

Lo 0-0 porta anche la firma di Enrico Guarna, bravo a sventare le uniche due minacce create dai rossoblù: «La parata più difficile è quella su Coda, ma il punto è della squadra. Ci va anche un po’ stretto visto le occasioni che abbiamo avuto e visto come ci siamo comportati. Secondo me questa è una Serie B talmente equilibrata che bisogna avere equilibrio in tutto, quando si perde e quando si vince. Oggi abbiamo dimostrato di essere lucidi contro un’ottima squadra. Vogliamo ottenere una vittoria, l’atteggiamento è quello giusto e guardiamo avanti con fiducia, ci proveremo già a Cosenza. Gli errori? Ho vissuto bene le critiche, sono una persona pacata in tutto e per me è una fortuna. Oggi non abbiamo preso gol, abbiamo mostrato solidità contro una squadra molto forte. Faccio i complimenti ai nostri giovani, hanno fatto tutti una grande prestazione, a testimonianza della forza di questo gruppo. Leali? Piano piano si sta andando a sbloccare, il nostro è un ruolo particolare e ci vuole pazienza per essere sicuri al 100%».

 

Giovane (foto Ascoli Calcio)

A lui si accoda anche Samuel Giovane, scelto dal primo minuto da mister Bucchi: «Ci abbiamo creduto fino all’ultimo, purtroppo gli episodi non sono girati a nostro favore. Io fin da piccolo ho sempre giocato mezz’ala, poi dallo scorso anno ho imparato a giocare davanti alla difesa, ma io sono disposto a fare tutto. Oggi di fronte c’era un avversario forte, ma penso che siamo stati a bravi a concedere poco. Noi giovani abbiamo risposto presente, con il tempo andremo sempre meglio. Non vinciamo da sei partite, ma penso che abbiamo lo spirito giusto, ogni partita andiamo in campo e diamo tutto».

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X