Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

Donato un videolaringoscopio per piccoli pazienti del “Mazzoni” con problemi alle vie aeree

ASCOLI - A spiegarne il funzionamento, e quindi l'importanza, è stato il primario di Pediatria di Ast Ascoli, il dottor Ruffini che ha sottolineato come la Patologia Neonatale picena sia il primo presidio della regione a poter usufruire di questo strumento. Il gesto di generosità da parte della ditta Alessi di Appignano
...

 

Lo staff di Pediatria del “Mazzoni” con il primario Ermanno Ruffini, la dg di Ast Ascoli Nicoletta Natalini, il direttore del presidio unico ospedaliero piceno Giancarlo Viviani e Vinicio Alessi

 

 

Un videolaringoscopio neonatale è stato donato al reparto Pediatria di Ast Ascoli da parte della ditta Alessi Srl di Appignano, dalle mani del suo legale rappresentante, Vinicio Alessi.

A spiegare il funzionamento del dispositivo medico dal valore di 5.000 euro, è stato il direttore d Pediatria e Neonatologia, il dottor Ermanno Ruffini, che ha sottolineato come la nostra Patologia Neonatale sia il primo presidio di tutta la regione a poter usufruire di questo strumento: «E’ dotato di monitor digitale e di un visore portatile, consente ai medici neonatologi una più facile gestione delle vie aeree neonatali, grazie a un sistema che permette una rapida visualizzazione della laringe, necessaria per la manovra di intubazione tracheale.

È utile, inoltre, per verificare il posizionamento del tubo endotracheale stesso e per la sua sostituzione, con maggior comfort del neonato e dell’operatore, oltre che minore trauma per il piccolo paziente.

L’utilizzo, l’apprendimento e l’insegnamento di questo strumento – ha continuato il dottor Ruffini – sono facili e intuitivi. Per questo motivo verrà utilizzato anche nel training sulla procedura di laringoscopia e intubazione tracheale su manichino dei medici in formazione».

 

Il videolaringoscopio neonatale

La Patologia Neonatale di secondo livello dell’ ospedale “Mazzoni” di Ascoli, dall’inizio dell’anno, ha ricoverato 101 neonati con patologie respiratorie, metaboliche, infettive e legate alla prematurità (con età gestazionale superiore a 32 settimane) di cui 18 gravi prematuri provenienti in back-transfer dalla Tin di Ancona e residenti nel nostro territorio, in accordo con le raccomandazioni della Rete Neonatologia Marchigiana.

Grazie a questa donazione, la Patologia Neonatale del “Mazzoni” acquisisce uno strumento indispensabile e all’avanguardia per l’assistenza ai piccoli pazienti critici.

 

 

«La particolare attenzione della ditta Alessi – ha commentato la direttrice di Ast Ascoli, Nicoletta Natalinidimostra da un lato la sensibilità della società civile locale alle problematiche riguardanti la salute dei bambini e dall’altro è un riconoscimento al lavoro svolto da tutto il personale sanitario diretto dal dottor Ruffini».

 

Apprezzamento è stato espresso anche dall’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini: «Questi gesti di solidarietà avvicinano i cittadini alla pubblica amministrazione, grazie a uno stretto connubio tra pubblico e privato, in un settore vitale come quello della sanità. Tanto più quando riguardano i bambini più piccoli, che sono anche i più vulnerabili e necessitano di attenzioni particolari».

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X