Quantcast
facebook rss

La Pfizer di Ascoli premia
i dipendenti con 1.500 euro
Il plauso dei sindacati

EMERGENZA CORONAVIRUS - L'opportunità è stata offerta dal Governo con il decreto del 17 marzo che però parlava di 100 euro in più. L'azienda invece si è spinta ben oltre. Le segreterie provinciali di Filctem Cgil-Femca Cisl- Uiltec Uil- Ugl chimici: «Enorme soddisfazione per la decisione aziendale»
...

Lo stabilimento Pfizer di Ascoli

Un premio di 100 euro per i lavoratori dipendenti che nel mese di marzo hanno scelto di restare a lavoro è l’opportunità che il Governo, il 17 marzo in seno alle misure adottate per fare fronte all’emergenza Coronaviurs, ha dato alle aziende che possono continuare a produrre perchè essenziali. Tra queste la Pfizer, dove le Rsu avevano chiesto, cosi come è avvenuto in altre aziende italiane, l’innalzamento del premio qui sopra.

Per tutta risposta la Pfizer di Ascoli in modo unilaterale ha deciso di elargire a tutti i dipendenti (con contratto a tempo determinato ed indeterminato e ai lavoratori che ad un certo punto per qualche problema di salute non hanno più lavorato) presenti in stabilimento in questo periodo di Covid-19, un premio di presenza di euro 1500 che saranno presenti nel cedolino del mese di maggio.

«Le organizzazioni sindacali Filctem Cgil-Femca Cisl- Uiltec Uil- Ugl chimici – scrivono in una nota congiunta delle segreterie della provincia di Ascoli – esprimono enorme soddisfazione per la decisione aziendale, anche in merito alle osservazioni poste di cui sopra, e auspicano che tale riconoscimento economico sia riconosciuto anche ad i lavoratori in somministrazione. Ringraziano tutti i dipendenti Pfizer – aggiungono – e tutti i lavoratori dipendenti delle aziende essenziali, che in questo delicato momento emergenziale, con forte senso di responsabilità hanno continuato la loro attività professionale, nonostante i tanti disagi che in questi giorni hanno dovuto affrontare».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X