Quantcast
facebook rss

Gestione emergenza:
finora 16.349 persone
e 9.125 esercizi commerciali controllati,
le sanzioni sono 334

CORONAVIRUS - Con il prefetto Rita Stentella, il punto in videoconferenza di vertici di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di porto, Vigili del fuoco, responsabili di Area Vasta 5 e i sindaci di Ascoli, Force (rappresentante Anci piccoli Comuni), San Benedetto e Castel di Lama
...

di Andrea Ferretti

Presieduto dal prefetto Rita Stentella, si è riunito oggi in videoconferenza il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Oltre ai vertici di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, hanno partecipato anche i comandanti della Capitaneria di porto di San Benedetto e dei Vigili del fuoco, i responsabili di Area Vasta 5 e i sindaci Marco Fioravanti (Ascoli), Pasqualino Piunti (San Benedetto), Augusto Curti (Force) in qualità di rappresentante Anci dei piccoli Comuni e Mauro Bochicchio (Castel di Lama).

Dopo aver preso atto dell’incessante e complessa attività che stanno svolgendo i presidi sanitari locali impegnati nell’emergenza Coronavirus, sono state esaminate le attività di vigilanza e controllo del territorio concordate nel corso delle precedenti riunioni relative all’osservanza delle misure di contenimento del contagio. Nella sola giornata di ieri, giovedì 2 aprile, nella provincia di Ascoli sono state controllate 1.023 persone ed elevate sanzioni a 12 persone, mentre gli esercizi commerciali controllati sono stati 408. Dal 12 marzo le persone controllate sono state in tutto 16.349, quelle sanzionate 322, quelle denunciate per altri reati 13 di cui 7 arrestate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 9.125, di cui 12 sanzionati.

I controlli delle Fiamme Gialle sulle strade

Particolarmente laboriosa è l’attività svolta da un gruppo di lavoro, appositamente costituito presso la Prefettura, che con il supporto del Comando provinciale della Guardia di Finanza e dei Vigili del fuoco, e in raccordo con Camera di commercio, Confindustria e organizzazioni sindacali, sta verificando le richieste di autorizzazioni a proseguire l’attività produttiva che sono state inviate al prefetto. Al momento ne sono pervenute 429, di cui 115 ancora da valutare

Nel corso dell’incontro è stata esaminato anche il problema del paventato spostamento di persone verso località turistiche della provincia in occasione delle prossime festività di Pasqua. Un trasferimento che non è consentito e che rischia di vanificare gli sforzi fin qui fatti per contenere il contagio. Per questo, da lunedì 6 aprile verranno intensificati i servizi di vigilanza lungo le principali strade.

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X