Quantcast
facebook rss

Dai Vongolari Piceni
guanti e mascherine
per soci e operatori
dell’Unione italiana ciechi

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il presidente del Consorzio, Gerardo Fragoletti ha consegnato il materiale per la protezione personale destinato a soci e operatori dell’ente di Ascoli-Fermo
...

Il presidente del Consorzio pescatori di vongole piceni (Co.Vo.Pi.), Gerardo Fragoletti, ha consegnato all’Unione Ciechi e Ipovedenti di Ascoli-Fermo guanti e mascherine chirurgiche per la protezione personale di operatori e soci con disabilità visiva dell’ente. Un gesto da 6.000 euro. Con Fragoletti c’era anche il consigliere regionale Fabio Urbinati, anche lui giunto ad Ascoli da San Benedetto, entrambi accolti da Adoriano Corradetti, componente della direzione nazionale Uici, e Mirco Fava, consigliere dell’Uici di Ascoli-Fermo.

La consegna del materiale all’Uici

«Il materiale che ci è stato donato – spiega Adoriano Corradetti – sarà messo a disposizione dei soci dell’Uici e di tutte le persone che avranno bisogno di essere presenti nel nostro Centro. Distribuiremo guanti e mascherine anche a domicilio, in vista della riapertura delle attività sanitarie e riabilitative che il “Centro Officina dei Sensi” eroga gratuitamente alle persone con disabilità visiva».

«Ogni settimana – racconta Mirco Fava – eroghiamo circa 60 prestazioni online cercando di essere vicini alle famiglie che in questo periodo vivono una situazione molto critica soprattutto nella gestione dei propri bambini, spesso con disabilità anche gravi, che non sono abituati nella quotidianità a vivere questa condizione di isolamento. Attraverso la coordinatrice delle attività riabilitative, Chiara Mastantuono, siamo riusciti a realizzare attività di riabilitazione individuale neuro-psico-motoria e ortottica, ma soprattutto attività di gruppo con la musicoterapia, dividendo le lezioni per gruppi e fasce d’età. Realizziamo inoltre laboratori d’arte per bambini e ragazzi e laboratori ludico-ricreativi per trascorrere del tempo insieme con le persone che vivono una condizione di maggiore isolamento. Naturalmente non manca il sostegno psicologico alle famiglie, sia individuale che di gruppo».

«Ringraziamo il Consorzio Vongolari – conclude Cristiano Vittori, presidente Uici Ascoli-Fermo – perché vicinanza e solidarietà contribuiscono oggi più che mai a farci sentire meno soli. Questi presidi saranno molto preziosi per accompagnare le future uscite dei nostri soci».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X