facebook rss

La Samb affronterà il Matelica
Maxi Lopez:
«Ci mettiamo la faccia
per l’ennesima volta»

SERIE C - Quella che doveva essere la conferenza stampa di mister Montero, diventa l'annuncio del capitano il quale, ala presenza di tutti i compagni, conferma che sabato all'Helvia Recina di Macerata i rossoblù scenderanno in campo. La precisazione dell'Amministrazione comunale

Maxi Lopez (foto Sambenedettese Calcio)

 

di Benedetto Marinangeli

La Samb sarà regolarmente in campo sabato 3 aprile allo stadio “Helvia Recina” di Macerata contro il Matelica. La conferma nella conferenza stampa di questa mattina giovedì 1 aprile.

All’ inizio si siede Paolo Montero che però si alza subito lasciando il posto al capitano Maxi Lopez. Dietro di lui tutta la squadra.

«Siamo qui – dice Maxi Lopez – per ribadire la nostra situazione, che la città e le istituzioni conoscono già da un po’. Viviamo di promesse non mantenute da ottobre. Siamo arrivati al primo aprile senza aver ricevuto stipendi. Nonostante le promesse solenni fatte dal presidente. La situazione non è cambiata, si è anzi aggravata per alcuni giocatori che sono stati sfrattati. Situazione risolta solo grazie al buon cuore delle persone di San Benedetto. I mancati pagamenti continuano a non arrivare e ad accumularsi e la fideiussione, alla fine, non basterà a coprire tutto».

Ed ancora: «È solo grazie alla nostra e alla loro professionalità –aggiunge il capitano rossoblù- che la Samb è ancora in corsa per i playoff. Una volta compreso che niente sarebbe cambiato abbiamo attivato lo stato di agitazione. Un atto formale, per provare a cambiare le cose. Oggi avevamo anche chiesto la presenza delle istituzioni, ma ci dispiace della loro assenza. Vogliamo ringraziare tutti coloro che lavorano dietro le quinte della Sambenedettese».

Ed infine ecco l’annuncio: «Nonostante ciò abbiamo deciso di scendere in campo sabato a Macerata, contro il Matelica (fischio d’inizio alle 12,30, ndr). Scelta fatta insieme allo staff tecnico. Ci mettiamo la faccia per l’ennesima volta».

Dopo le parole di Maxi Lopez, Montero non ha voluto aggiungere altro: «Dopo questo vi saluto, ci vediamo la prossima volta».

E a proposito dell’assenza delle istituzioni, interviene l’Amministrazione comunale, che precisa così: “Nel manifestare piena solidarietà e vicinanza agli atleti che vivono un momento così difficile, precisiamo di non aver mai ricevuto alcun invito a partecipare all’incontro. Gli stessi giocatori, al pari della città tutta, sono sempre stati costantemente informati sugli interventi sin qui fatti per addivenire ad una positiva conclusione della complessa vicenda societaria che coinvolge non soltanto la squadra ma anche gli altri dipendenti e le tante aziende che forniscono servizi alla Sambenedettese. Questi sforzi, che coinvolgono a titolo completamente gratuito stimati ed esperti professionisti operanti nella nostra città, proseguono. I giocatori devono essere consapevoli che c’è il massimo l’impegno per provare a recuperare la situazione da parte di tutti coloro ( amministratori comunali, tifoseria, semplici cittadini) che hanno la Samb nel cuore”.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X