Quantcast
facebook rss

Samb, altri stipendi non pagati:
è rottura tra Serafino
e il socio coreano Baram Dae Kim

SERIE C - La società del "Riviera delle Palme" rischia 6 punti di penalizzazione, compresa la recidiva, per non avere pagato gli stipendi di novembre, dicembre, gennaio e febbraio entro le date previste. Il socio coreano attraverso l'avvocato Acronzio ha chiesto le scritture contabili del club per avere un quadro generale di tutta la situazione. Possibile passaggio di consegne
...

di Benedetto Marinangeli 

Ore cruciali in casa Samb. In primo luogo per quanto riguarda il pagamento degli stipendi dei calciatori relativi ai mesi di gennaio e febbraio che fanno paio con quelli di ottobre e novembre non ancora corrisposti e che devono essere saldati entro oggi. Per il momento non giungono conferme in tal senso e quindi la Samb rischia una pesante penalizzazione.

Patron Serafino

Sei punti compresi i due della recidiva. Insomma non è un momento facile anche perché è ormai chiaro che i rapporti tra Serafino squadra, socio coreano e ambiente sono ormai ridotti ai minimi termini. Il patron avrebbe dovuto oggi saldare tutte le spettanze ma finora non arrivano conferme in tal senso, anzi le tasche dei calciatori sono sempre più vuote e la situazione sta diventando critica per alcuni dei rossoblù.

Ma a fare notizia è anche la guerra interna alla Samb tra Serafino ed il socio coreano Baram Dae Kim che è socio con il patron italo-argentino della Sudaires di cui il club del Riviera delle Palme è una partecipata al 100%. L’imprenditore che opera in Florida nel settore del vegano ha chiesto la documentazione contabile della società per avere un quadro generale e puntuale di tutta la situazione.

Per questo motivo ha dato all’avvocato teramano Fabrizio Acronzio il compito di tutelarlo in tutto e per tutto in una questione che sembra essere diventata sempre più una diatriba tra le parti. Si è creato un vulnus tra Baram Dae Kim e Serafino che difficilmente è sanabile.

Ed ecco quindi che prendono corpo le ipotesi più disparate come quella di una cessione della società o anche l’estromissione di Serafino con Baram Dae Kim che ne diventerebbe l’unico proprietario. Ad oggi supposizioni e basta. L’unica certezza è che Serafino deve mettere mano al portafoglio per saldare gli stipendi dei calciatori e per ora non lo ha fatto. E quindi in una situazione del genere ed anche in virtù della conferenza stampa in programma domani tante sono le domande cui deve dare risposta.

Cosa avrà da dire in tal senso e quali documentazioni presenterà Serafino agli organi di informazione? Se gli stipendi non sono stati pagati come motiverà la situazione che si è creata? Quale sarà il futuro della Samb?  E tante altre ancora. Insomma interrogativi che chiedono risposte certe e non basate sulle solite chiacchiere. Come diceva un vecchio spot pubblicitario, fatti non parole.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X