Quantcast
facebook rss

“Scorfena della settimana”
alla Loggia dei Mercanti

ASCOLI - Prosegue la carrellata di “Ascoli Nostra” che sta accumulando materiale in vista della seconda edizione de “Lu Scorfena d’ore”. Nell'11esima puntata, nel mirino la seduta in travertino, ormai divelta, con una botola per l’allaccio elettrico sistemata proprio lì sopra
...

L’allaccio elettrico nella Loggia dei Mercanti

 

di Andrea Ferretti

 

L’associazione “Ascoli Nostra” prosegue la speciale, per qualcuno forse anche spiacevole, carrellata degli “Scorfena della settimana”. Anche questa preludio alla seconda edizione de “Lu Scorfena d’Ore”, ormai in via di definizione. Siamo giunti infatti alla puntata numero 11 del singolare “concorso”.

La Loggia dei Mercanti

L’attenzione si posa sulla Loggia dei Mercanti, uno degli angoli più frequentati del centro storico della città, meta di numerosi turisti spesso accompagnati dalle guide. Nel mirino un blocco di travertino che fa parte della seduta ricavata proprio sotto la Loggia dei Mercanti. E’ completamente staccato e spostato dalla sua sede naturale, probabile conseguenza di una delle tante prove di forza molto in voga soprattutto nei weekend tra i gruppi dei vandali della notte.

«Nonostante le ripetute segnalazioni – dicono da Ascoli Nostra – nessuno è mai intervenuto. Vogliamo ricordare che il complesso di San Francesco è proprietà del Comune, per questo esortiamo l’Amministrazione a fare qualcosa, al più presto, per evitare che il blocco venga ulteriormente divelto finendo per terra e poi, come purtroppo accaduto in altre situazioni, portato in qualche magazzino comunale e dimenticato».

In effetti non sarebbe la prima volta. Emblematico, e preoccupante, quanto accaduto in passato a due passi da Piazza San Tommaso con la Fontana di Rua del Pozzetto: prima divelta, poi smontata, quindi i suoi pezzi parcheggiati in un locale del Comune, infine dimenticati per tanti anni.

«Ancora più inquietante – prosegue la segnalazione – è che proprio in quel punto c’è una botola per l’allaccio elettrico che viene usato per le varie manifestazioni, come ad esempio i mercatini e il Carnevale”.

Ascoli Nostra conclude il suo ennesimo appello con una domanda: “Ma è possibile che nessun operaio del Comune abbia mai notato questa situazione segnalandola poi a chi di dovere?».

 

 

LA LISTA (e relativi link) DEGLI “SCORFENA” DI ASCOLI NOSTRA

1 – Via Manilia

2 – La Torre del Cucco

3 – Il portone di via dei Bonaccorsi

4 – Le bacheche turistiche

5 – La fontana di Piazza San Tommaso

6 – Il Ponte di Cecco

7 – Le tettoie

8 – L’edificio di corso Mazzini-angolo Piazza del Popolo

9 – L’aiuola di San Pietro Martire

10 – I balconi del centro storico


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X