Quantcast
facebook rss

Ballottaggio, “Azione” si schiera
dalla parte di Spazzafumo

SAN BENEDETTO - Pur in assenza di un apparentamento ufficiale, i rappresentanti locali del partito di Carlo Calenda - schierati al primo turno con Canducci tra le fila dei Riformisti - annunciano l’intenzione di sostenere il leader della coalizione civica Libera per «rompere l’incantesimo» di Piunti
...

 

I termini fissati per un eventuale apparentamento sono ormai scaduti allo scoccare della mezzanotte di ieri, domenica 10 ottobre, ma in vista del prossimo fine settimana e della seconda tornata elettorale a San Benedetto le diverse forze politiche continuano a dialogare per definire – in maniera più o meno ufficiale – i due schieramenti che si contenderanno il prossimo mandato di viale De Gasperi.

Antonio Spazzafumo

In questo senso, dopo aver sostenuto la candidatura di Paolo Canducci nell’eterogenea lista dei Riformisti – reduci da un complessivo 3,86% al primo turno – pur in assenza di un accordo ratificato e presentato in Comune i rappresentanti locali di Azione annunciano di voler sostenere la corsa di Antonio Spazzafumo, il leader della coalizione civica Libera che al ballottaggio sfiderà il sindaco uscente Pasqualino Piunti, appoggiato dal centrodestra.

«Ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno accordato fiducia nell’urna – spiegano in una nota gli esponenti del partito di Carlo Calenda -. Azione ha espresso la candidatura più votata della lista dei Riformisti – Maria Rita Morganti, con 176 preferenze, ndr – oltre a registrare l’ottimo risultato di Alessandro Maria Bollettini tra i primi posti – 131 voti, ndr.

Non siamo arrivati al ballottaggio, ma la fiducia ricevuta ci dà l’energia necessaria a far sì che questo sia il primo gradino di una scala che da oggi stesso percorreremo con ancora più forza e convinzione.

San Benedetto merita di ripartire con slancio e noi restiamo a suo esclusivo servizio per rompere un incantesimo che la tiene in ghiaccio da troppo tempo».

Tra un possibile Piunti bis e un candidato – Spazzafumo – che a suo dire ha sempre resistito al corteggiamento dei partiti, i membri di Azione non hanno dubbi.

«Riteniamo indispensabile – concludono – evitare che le problematiche di cui San Benedetto soffre restino irrisolte per altri cinque anni. Per questo, e sulla scia di quanto già dichiarato dal nostro candidato sindaco Paolo Canducci, domenica 17 e lunedì 18 ottobre la nostra scelta sarà a favore di Antonio Spazzafumo».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X