Quantcast
facebook rss

Ascoli, ripresa la preparazione senza Iliev
Dionisi uomo copertina della Lega B

SERIE B - Per mister Sottil si aprono due settimane da sfruttare per preparare al meglio la squadra all'intenso periodo di partite a cavallo tra novembre e dicembre. L'attaccante bulgaro ha raggiunto il ritiro della sua Nazionale. Il mondo Picchio si gode il proprio capitano, vero leader in campo e fuori
...

di Salvatore Mastropietro

 

Il periodo a cavallo tra la sosta di ottobre e quella appena iniziata di novembre rischiava di passare alle cronache come un clamoroso blackout dopo l’ottimo inizio di campionato, ma in casa Ascoli le ultime due partite hanno riportato il sorriso e la serenità. La buona prestazione in casa dell’ormai ex capolista Pisa e il ritorno alla vittoria nella gara di sabato contro il Vicenza hanno permesso ai bianconeri di chiudere il primo terzo di stagione con 18 punti in classifica dopo 12 partite, a una sola lunghezza dai playoff, obiettivo di cui hanno parlato neanche troppo velatamente il patron Pulcinelli e i suoi nuovi soci.

Sottil al “Picchio Village”

Fermarsi a causa della sosta per le Nazionali dopo aver ripreso a correre potrebbe essere controproducente in casa bianconera. Mister Sottil ha già affermato nel post Ascoli-Vicenza di non gradire particolarmente le soste, specialmente in un momento come questo. Bisognerà cercare, però, di sfruttare al meglio queste due settimane per sistemare i numerosi aspetti ancora da migliorare, sia a livello di singoli (forma fisica e cura dei dettagli) sia per quanto riguarda l’aspetto tattico. Questi giorni di lavoro sarebbero stati molto utili ad Atanas Iliev, che dal gol contro il Lecce in poi ha progressivamente mostrato quanto il lavoro sul campo con la squadra gli sia particolarmente utile per accelerare l’inserimento in un ambiente calcistico nuovo come quello italiano. In questo periodo l’attaccante prelevato dal Botev Plodviv cercherà di farsi valere con la Nazionale Bulgara: giocherà un match amichevole con l’Ucraina (11 novembre, Odessa, e uno con la Svizzera, valido per le qualificazioni ai Mondiali 2022 (lunedì 15, Luzern).

Atanas Iliev

Intanto, dopo la domenica di riposo, la squadra bianconera è tornata oggi, lunedì, in campo al “Picchio Village”. Oggi mister Sottil e il suo staff tecnico hanno impegnato il gruppo in un circuito metabolico e in una partita a campo ridotto. Nel mirino c’è già il Pordenone, prossimo avversario dell’Ascoli alla ripresa (sabato 20 novembre). Il prossimo allenamento è fissato domani alle ore 15, sempre presso il centro sportivo.

Dionisi dopo il gol contro il Vicenza

DIONISI – Il settimo gol in campionato siglato sabato contro il Vicenza aveva fatto assaporare per un giorno a Federico Dionisi la vetta in solitaria della classifica marcatori. La tripletta di Massimo Coda in Lecce-Parma ha poi segnato il controsorpasso del bomber giallorosso nei confronti del capitano bianconero, ma questo cambia poco o nulla. La sostanza sta confermando partita dopo partita quanto il classe 1987 sia un elemento imprescindibile per il Picchio in campo e non solo.

L’esultanza del capitano bianconero

Se ne stanno accorgendo un po’ tutti anche fuori da Ascoli, anche per via del fatto che Dionisi – con 110 gol all’attivo in Serie B – sia uno dei marcatori più prolifici di sempre nel campionato cadetto. Alcune classifiche lo danno già in top 10, altre appena fuori, ma dovrebbe mancare poco affinché ne entri a far parte per tutte le varie fonti.

Le recenti gesta con la maglia bianconera hanno fatto sì che sia stato scelto come uomo copertina delle pagine social della Lega B. L’immagine è quella iconica dell’ormai celebre esultanza con le dita portate alla fronte, da vero condottiero. In questo inizio di stagione ce ne sono state già sette e ora tutto il mondo Ascoli aspetta di godersene molte di più.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X