Quantcast
facebook rss

L’Ascoli a Vicenza per un’altra prova di forza: 316 tifosi per spingere il Picchio verso i playoff

SERIE B - Al "Menti" andrà in scena un match di grande importanza per entrambe le compagini. Sottil suona la carica («vogliamo ripetere un'altra grandissima prestazione») e si affida a capitan Dionisi, che ha nei veneti la sua vittima preferita. Brocchi in campo con tre ex di turno (Cavion, Da Cruz e uno tra Padella e Brosco). Calcio d'inizio alle 14, arbitra Santoro
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

La sfida tra Vicenza e Ascoli, in programma domani (domenica 20 marzo ore 14) al “Romeo Menti”, è una di quelle partite che nell’arco di una stagione assumono un’importanza fondamentale. Ciò vale per i bianconeri, che vogliono dare continuità alle due vittorie consecutive arrivate contro Spal e Pisa per continuare la propria corsa playoff rispondendo al Frosinone vincente contro il Benevento. E vale anche per i veneti, che in caso di successo potrebbero agganciare la zona playout (complici le sconfitte di Cosenza e Alessandria) e fare un importante passo verso la salvezza in un campionato che sembra per certi versi stregato.

L’esultanza dell’Ascoli dopo la vittoria contro il Pisa

 

L’entusiasmo in casa Picchio è a dir poco elevato. Parlare di playoff ormai non è più un tabù e tutto l’ambiente vuole procedere unito verso quello che sarebbe un traguardo storico dopo anni di sofferenze ancora impresse nella mente. Una testimonianza se n’è avuta dalla grande risposta dei tifosi bianconeri, che saranno presenti in un numero importante nel settore ospiti del “Menti”: il dato definitivo è di 316 biglietti venduti.

Andrea Sottil

 

Adesso sta al gruppo di mister Sottil trasformare quell’entusiasmo in benzina, come sempre fatto ultimamente. Di questo ed altro ha parlato il tecnico piemontese nelle dichiarazioni della vigilia: «È chiaro che la vittoria sul Pisa, ottenuta attraverso una grande prestazione, contro una squadra forte e blasonata, ha dato un’iniezione devastante di autostima e grande consapevolezza nei nostri mezzi. Vogliamo affrontare le ultime partite con questo tipo di mentalità, con questo tipo di calcio, di atteggiamento, che è cambiato perché siamo più consapevoli e maturi. Abbiamo fatto tre giorni di allenamenti molto intensi e una squadra proiettata al nuovo obiettivo: andare a Vicenza per ripetere una grandissima prestazione.

 

Più nello specifico sul match di domani: «Il Vicenza si trova in acque pericolose di classifica, ma è una squadra formata da ottimi calciatori, con un allenatore che ha fatto bene in passato. Inoltre ha ottenuto ottimi risultati con squadre blasonate, ha la carica del proprio stadio, è una piazza con una storia dietro, vogliono mantenere la categoria. Per tutti questi fattori dovremo andare lì con grande serenità e lucidità. Rientrano Bellusci e Collocolo, due giocatori importanti, perdiamo Tsadjout per squalifica e D’Orazio per un attacco influenzale. Anche Paganini ha avuto l’influenza, ma da due giorni si allena con intensità, sta bene, è completamente recuperato».

Capitan Dionisi ancora al centro dell’attacco

 

A livello di scelte tattiche ci sono un paio di dubbi da sciogliere per mister Sottil. In difesa sull’out di destra Salvi dovrebbe tornare dal primo minuto, anche se rinunciare a Baschirotto dopo una prestazione come quella offerta mercoledì non è affatto semplice. L’altro ballottaggio riguarda il centrocampo, dove al fianco di Saric e Buchel si contendono un posto Caligara e Collocolo: se dovesse essere preferito il secondo (come sembra) si tornerà al 4-2-3-1 visto all’opera nella trasferta di Ferrara. In avanti confermatissimo capitan Dionisi, che ha nel Vicenza una delle sue vittime preferite: 8 gol in 10 precedenti. A completare il reparto offensivo ci saranno Maistro e Bidaoui.

 

In tutto sono 24 i calciatori a disposizione di Sottil (out in extremis D’Orazio assieme allo squalificato Tsadjout e ai lungodegenti Felicioli e Fontana): Bolletta, Guarna, Leali, Baschirotto, Bellusci, Botteghin, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar, Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Franzolini, Maistro, Paganini, Saric, Bidaoui, De Paoli, Dionisi, Iliev, Palazzino, Ricci.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

 

VICENZA (4-2-3-1): Grandi; Maggio, Padella, De Maio, Bruscagin; Bikel, Cavion; Boli, Diaw, Da Cruz; Meggiorini. Allenatore: Brocchi

ASCOLI (4-2-3-1): Leali; Salvi, Botteghin, Bellusci, Falasco; Saric, Buchel; Collocolo, Maistro, Bidaoui; Dionisi. Allenatore: Sottil

Arbitro: Santoro di Messina (assistenti Mastrodonato di Molfetta e Vono di Soverato, quarto ufficiale Di Graci di Como, Var Di Martino di Teramo, Avar Raspollini di Livorno)

Stadio: Menti, ore 14

 

Serie B: cominciato lo sprint playoff




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X