Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Quintana di agosto ufficialmente decollata: Palio, nobildonne, Lettura del bando e gara arcieri

ASCOLI - Il 26 luglio, Sant'Anna, è il giorno in cui si aprono ufficialmente i festeggiamenti del patrono Sant'Emidio: i colpi scuri, le bandierine rosse agli angoli del campanile della Cattedrale, l'omaggio delle Bande musicali in Duomo. Intanto nella Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani svelati l'opera dell'artista Leonardo Cemak di Senigallia e i volti delle ragazze che sfileranno accanto al Magnifico Messere e ai quattro Capitani di Quartiere. Poi le grida del banditore a cavallo e la sfida di tiro con l'arco al Campo dei Giochi
...

La presentazione del Palio a Palazzo dei Capitani

 

di Andrea Ferretti

 

Come ogni 26 luglio che si rispetti, nel giorno di Sant’Anna si aprono ufficialmente i festeggiamenti di Sant’Emidio, patrono di Ascoli, e viene presentato il Palio della Quintana di agosto. La cerimonia, come avvenuto per quello di luglio, nella Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani.

 

Lo ha realizzato Leonardo Cemak, artista di Senigallia (Ancona). Ancora un tocco di marchigianità sulla Quintana di Ascoli dopo quello di luglio realizzato dalla fermana Lucia Postacchini che è anche l’autrice del Palio degli Arcieri. Predomina un volto femminile sul cui capo, come un’areola, ci sono dodici stelle. C’è anche Sant’Emidio, ripreso da un dipinto di Pietro Tedeschi conservato nella civica Pinacoteca. Immancabili gli stemmi del Comune di Ascoli e dei sei Sestieri. Un tempo venivano realizzati anche gli stemmi dei Castelli, quando a partecipare alla Quintana ancora erano solo due, Arquata e Patrignone. Con quattordici Castelli oggi non ci sarebbe spazio.

 

Come ogni opera d’arte che si rispetti ha provocato reazioni sia da chi l’ha ammirato live che online. Qualcuna positiva, la maggior parte negative. Oltre all’artista, presenti anche il sindaco-Magnifico Messere Marco Fioravanti, il presidente del Consiglio degli Anziani Massimo Massetti, il professor Stefano Papetti direttore dei Musei Civici. Il Palio resterà a Palazzo dei Capitani fino al 7 agosto, giorno della Quintana, quando entrerà nel corteo insieme al Magnifico Messere e alle Magistrature che attendono il suo passaggio in Piazza del Popolo. Al termine della Giostra, al Campo dei Giochi, verrà assegnato dal Magnifico Messere al console del Sestiere vincitore.

 

LE NOBILDONNE – Come è avvenuto per l’edizione di luglio, anche la presentazione del Palio di agosto è stata l’occasione per svelare volti e nomi delle nobildonne che sfileranno nel Gruppo Comunale accanto al Magnifico Messere e ai quattro Capitani di Quartiere. Sono Carlotta Ossini, figlia del presentatore Massimiliano che presta il suo volto alla Quintana nei manifesti (e non solo) insieme a quello storico di Antonio Orlini. Lei sarà la nobildonna del Magnifico Messere. Le altre: Chiara Rociola nobildonna del Quartiere di San Venanzio, Francesca Vallorani del Quartiere di Sant’Emidio, Miriam Muscella del Quartiere di Santa Maria Intervineas, Annalisa Aloisi del Quartiere di San Giacomo.

 

LE NUOVE BANDIERE – Dalle Quintane 2023 nuove bandiere quintanare per le strade e le piazze di Ascoli. Lo ha annunciato l’assessore Giorgia Latini che ha confermato l’ulteriore supporto della Regione Marche per la rievocazione ascolana, per una spesa di 20.000 euro. In effetti, quelle esistenti sono un pò datate e alcune nel tempo hanno ormai quasi cambiato i colori.

 

LA LETTURA DEL BANDO – Il 26 luglio non finisce qui perchè alle 18,30 c’è “La lettura del bando” affidato al banditore a cavallo Maurizio Celani., con il trasferimento del Palio a Palazzo dei Capitani.

 

LA GARA DEGLI ARCIERI – Stasera i Sestieri si sfidano al Campo dei Giochi nella gara degli arcieri che inizia alle ore 21. La manifestazione si concluderà con l’assegnazione del Palio al Sestiere vincitore e della “Brocca d’oro” al migliore arciere singolo.

 

VIA ALLA FESTA – I colpi scuri, le bandiere rosse ai quattro angoli del campanile del Duomo, le Bande musicali che suonano in Piazza Arringo e poi recano in Cattedrale per rendere omaggio a Sant’Emidio, il patrono di Ascoli. La festa è cominciata e culminerà come sempre il 5 agosto. Buona festa a tutti.

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X