Quantcast
facebook rss

Sudtirol-Ascoli, Ciciretti e Caligara: «Dispiace non aver regalato la vittoria ai tifosi venuti fin qui»

SERIE B - Il fantasista classe 1993, schierato da Bucchi nel ruolo di mezz'ala, dopo il 2-2 del "Druso": «Abbiamo fornito un'ottima prestazione. In mezzo al campo mi sono trovato bene». Anche il centrocampista scuola Juve al primo centro in campionato: «Siamo un gruppo unito e oggi l'abbiamo dimostrato»
...

di Salvatore Mastropietro

 

È iniziato con un pareggio il “mini-campionato” – così lo aveva definito durante la sosta il direttore sportivo Marco Valentini – che vedrà l’Ascoli affrontare altre cinque partite prima della sosta di fine anno. Il 2-2 di Bolzano contro il Sudtirol lascia da una parte buone sensazioni e dall’altra un po’ di amaro in bocca in casa bianconera, considerato soprattutto il fatto di essere stati ripresi due volta.

 

L’esultanza di Ciciretti con Dionisi

Oltre a Giampieretti, anche Ciciretti e Caligara – autori delle due reti bianconere – si presentano davanti ai microfoni della sala stampa. Per il fantasista scuola Roma il gol arrivato alla prima presenza da titolare in stagione è sicuramente una bella soddisfazione: «Dispiace per il risultato perché abbiamo fornito un’ottima prestazione, avrei preferito non segnare e vincere la partita. In occasione del rigore ho alzato istintivamente il braccio, ma non credo ci fosse anche l’ammonizione. Il mister mi ha provato mezzala destra, a parte che qualunque ruolo mi chieda di fare lo ricopro con piacere, ma da mezzala mi sono trovato proprio bene, sono più centrale e tocco un maggior numero di palloni. Il nostro settore era pieno di tifosi e ci dispiace non aver regalato loro la vittoria perché hanno percorso davvero molti chilometri. Oggi è iniziato un mini campionato, che terminerà dopo Natale e proveremo ad ottenere il massimo da ogni gara».

 

Caligara dopo il gol

Sulla stessa lunghezza d’onda Caligara, anche lui al primo centro stagionale: «Sono più dispiaciuto perché non abbiamo portato a casa la vittoria che contento per il gol, ho portato avanti la palla da centrocampo e poi ho tirato, c’è stata una deviazione. Sapevamo che saremmo dovuti partire aggressivi, l’avevamo preparata così. Il Sudtirol si è confermato squadra fisica, che gioca sulle seconde palle, ci sono stati tanti contrasti a centrocampo. E’ vero, oggi avevamo tante assenze, anche quella del mister, ma siamo un gruppo unito e anche oggi l’abbiamo dimostrato».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X