facebook rss

Il Coronavirus ferma anche il calcio,
Ascoli-Chievo non si giocherà

SERIE B - Dopo la nuova ordinanza emessa dalla Regione Marche, per la società bianconera si tratta del secondo rinvio dopo quello con la Cremonese

Il Coronavirus blocca ancora una volta il calcio. Ascoli-Chievo, con la nuova ordinanza della Regione Marche, mercoledì 4 marzo (ore 18,50) non si gioca in quanto “manifestazione pubblica”. Il club bianconero, preso atto dell’ordinanza, è stato per circa un’ora a stretto contatto telefonico con Federcalcio e Lega B e aveva in animo di incontrare mercoledì mattina il prefetto di Ascoli per valutare l’eventualità di giocare a porte chiuse. Poi è arrivata l’ufficializzazione del definitivo rinvio della partita. Si giocano invece regolarmente le altre gare dell’ottava di ritorno, tranne Cremonese-Empoli a porte chiuse.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X