facebook rss

Più controlli su strade e negozi:
la decisione dopo il summit in Prefettura

EMERGENZA CORONAVIRUS - All'incontro erano presenti il sindaco di Ascoli, il presidente della provincia Sergio Fabiani, il questore, i comandanti provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza e la direttrice del carcere del Marino. Il prefetto fa leva sul senso di responsabilità da parte dei cittadini che fino ad ora si sono mostrati molti collaborativi

Controlli di oggi sulle autocertificazioni per gli spostamenti (Foto Cicchini)

A seguito dell’estensione a tutto il territorio nazionale delle misure urgenti per la prevenzione del contagio da Covid-19,  previste dal decreto ministeriale dell’8 marzo, si è svolta questa mattina 11 marzo una riunione in Prefettura ad Ascoli del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per definire ulteriormente le modalità di attuazione delle misure e dei controlli già in atto sin da ieri. Erano presenti all’incontro il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, il presidente della provincia Sergio Fabiani, il questore Paolo Maria Pomponio, i comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, la direttrice della Casa Circondariale di Ascoli.

Il prefetto Rita Stentella (Foto Vagnoni)

In apertura di riunione il prefetto Rita Stentella ha evidenziato che, fermi restando i controlli da parte delle forze dell’ordine, occorre far leva sul senso di responsabilità dei cittadini «i quali sono tenuti a porre in essere comportamenti virtuosi allo scopo di proteggere se stessi e gli altri».

In proposito i rappresentanti delle forze dell’ordine hanno riferito che l’adeguamento alle prescrizioni impartite, come l’autocertificazione per motivare gli spostamenti, è stato tempestivo e in gran parte spontaneo, attuato nell’immediatezza dei controlli e nella piena collaborazione delle persone fermate per gli accertamenti.

Il questore Paolo Maria Pomponio

Ad ogni modo si è convenuto di disporre una intensificazione dei servizi, da parte di tutte le forze di Polizia, con il coinvolgimento coordinato e sinergico delle Polizie Municipali, affinché vengano scrupolosamente osservate tutte le disposizioni, garantendo l’uniforme applicazione sul territorio provinciale. Particolare attenzione è stata prestata alle limitazioni della mobilità e alle modalità per la verifica delle situazioni che consentono gli spostamenti.

In relazione, poi, alle disposizioni riguardanti le misure da assumere con riferimento alle attività commerciali e agli esercizi pubblici, sono state richiamate in particolare le sanzioni previste in caso di inosservanza che possono comportare oltre alle conseguenze penali, anche la chiusura dell’esercizio o dell’attività. Al termine il prefetto, nell’esprimere apprezzamento per il senso di responsabilità dimostrato dalla cittadinanza, ha ringraziato i presenti per la collaborazione e l’impegno profuso, segnalando che sul sito on line della presidenza del Consiglio dei Ministri è stata creata un’apposita sezione, accessibile direttamente dalla home page del sito, nella quale sono contenute le risposte alle domande più frequenti sulle misure adottate dal Governo.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X