facebook rss

Emergenza Coronavirus,
ecco come vengono rivoluzionati
gli ospedali di Ascoli e San Benedetto

COVID-19 - Tutti gli spostamenti dei pazienti e dei servizi, molti dei quali attivati già da oggi. Le indicazioni per i pazienti oncologici. Saranno trasferiti al "Mazzoni" anche il Punto Nascita e la Pediatria del "Madonna del Soccorso". Un nuovo servizio per la gestione dell'autismo  

L’ospedale di Ascoli

Ha preso il via il piano di evacuazione dell’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto, destinato ad unità Covid, come stabilito dalla delibera della Regione Marche numero 320 del 12 marzo, per riorganizzare il sistema sanitario regionale al fine di fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

L’Area Vasta 5 già da oggi, martedì 17 marzo, ha dato corso al trasferimento dei pazienti non dimissibili dal reparto di Geriatria,  Medicina Interna, Chirurgia Generale, Ortopedia e Traumatologia alle cliniche private “Villa Anna” e “Stella Maris” di San Benedetto, già accreditate per tale servizio. Laddove i sanitari lo ritengono necessario i pazienti della Chirurgia verranno trasferiti all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli. Sarà invece spostato dall’ospedale della Riviera al capoluogo di provincia l’unità operativa di Pneumologia per la cura dei pazienti Covid-19.

INDICAZIONI PER PAZIENTI ONCOLOGICI – L’unità di Oncologia Medica è stato spostato al sesto piano dell’ospedale ascolano, dove si trova già l’anologo reparto che ospita anche il day hospital. Il personale dell’Oncologia contatterà i pazienti per  cambiamenti di giorno od orario delle somministrazioni di chemioterapia. Le chiamate indirizzate al  numero telefonico dell’Oncologia (0735.793461) verranno  deviate ad Ascoli. Per quanto riguarda l’esecuzione di prelievi pre-chemioterapia, verranno effettuati, se possibile, il giorno prima a domicilio, a cura dell’Adi o presso i punti prelievo dei Distretti (che sono stati informati e coinvolti). Nei casi previsti, verrà eseguito il giorno stesso della seduta. Ai  pazienti che hanno difficoltà a recarsi con mezzi propri ad Ascoli, verrà data la possibilità di usufruire di  un servizio di trasporto. A tal proposito, anche se il personale dell’Oncologia contatterà i pazienti, si consiglia comunque di segnalare le necessità all’indirizzo di posta elettronica info.oncologiasbt@sanita.marche.it.

L’ospedale di San Benedetto

Dalla prima settimana di aprile, verrà istituito un ambulatorio di Oncologia due volte alla settimana presso il Punto Unico di Accesso (Pua) di via Romagna a San Benedetto, diretto ai pazienti che eseguono terapia oncologiche non infusionali, alle prese in carico iniziali e ai pazienti non in terapia che hanno necessità di essere valutati per sintomi (verranno comunicati i giorni e l’orario). Per eventuali e ulteriori chiarimenti l’Area Vasta 5 mette disposizione l’indirizzo mail “info.oncologia@sanita.marche.it” e assicura che il personale dell’Oncologia cercherà di rendere il più agevole possibile il percorso dei pazienti durante questo periodo di emergenza.

IL PRONTO SOCCORSO – Sempre in base al piano legato all’emergenza, dalle 15 di oggi Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza di San Benedetto saranno riservati alla gestione esclusiva dei pazienti Covid-19 positivi o sospetti, mentre l’analoga struttura di Ascoli provvederà per tutte le altre tipologie di urgenze per tutta l’Area Vasta. La popolazione deve tener conto di tali indicazioni se dovesse ricorrere in maniera spontanea ai servizi di emergenza.

ALTRI SPOSTAMENTI – Saranno trasferite ad Ascoli anche le attività del servizio Immuno-Trasfusionale. Resteranno comunque attivi i centri di raccolta sangue periferici.  La gestione dei pazienti in terapia anticoagulante orale (Tao) sarà effettuata in telelavoro. Verrà, inoltre, trasferito presso la sede del Distretto Sanitario, sita in via Romagna a San Benedetto del Tronto, l’ambulatorio di Allergologia e quello per le visite dei Donatori Avis.

Saranno trasferiti ad Ascoli Piceno, nei prossimi giorni, il Punto Nascita, la Pediatria e la Neurologia di San Benedetto del Tronto.

IL CENTRO REGIONALE AUTISMO – Il centro regionale autismo adulti Marche attiva un’azione di supporto individualizzato a distanza, via telefono o web, a seconda delle richieste specifiche, per attività cliniche di consulenza per i casi di necessità. Per richiedere un sostegno o informazioni specifiche è possibile contattare via mail il centro, scrivendo a “autismoadultimarche@sanita.marche.it”, oppure telefonando al numero 339.2860366, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X