facebook rss

Gli speculatori del Coronavirus:
su mascherine e gel rincaro del 4.000%,
irrompe la Guardia di Finanza
(Foto e video)

ASCOLI - Nei controlli delle Fiamme Gialle ascolane è incappata una profumeria di San Benedetto: titolare denunciato e merce sequestrata. Quattro persone nei guai, invece, per non aver rispettato le misure di contenimento del Coronavirus previste dal decreto "Io resto a casa"
I controlli delle Fiamme Gialle

 

di Andrea Ferretti

Nel corso dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza per il rispetto delle norme previste dal decreto “Io resto a casa”, sono incappate diverse persone. Quattro, tra cui un minorenne, sono state denunciate. Ma i controlli dei finanzieri non si sono limitati a quelli su strada, perchè hanno scoperto una profumeria di San Benedetto che vendeva mascherine e gel igienizzante a prezzi esorbitanti. Prezzi che, a detta del responsabile dell’esercizio, erano giustificati da un rincaro da parte delle ditte fornitrici addirittura del 4.000 per cento! Se non è già avvenuto, anche queste ditte saranno presto “visitate” dalla Finanza.

La merce – 250 mascherine e 30 flaconi da 100 ml di gel igienizzante per mani – non è una grande fornitura, ma la Guardia di Finanza ascolana provvederà sicuramente, quanto prima, a consegnarla a qualche persona responsabile che in queste ore ne possa fare buon uso. Il reato di cui il titolare della profumeria dovrà rispondere alla Procura della Repubblica di Ascoli è “manovre speculative su merci. Nei prossimi giorni vedremo di quale reato dovrà rispondere la ditta fornitrice. La caccia agli speculatori continua, e magari nelle prossime ore raggiungerà ad esempio chi sta vendendo a 5 euro mascherine di tipo “chirurgico” il cui costo reale si aggira intorno a qualche centesimo.

Mascherine e gel sequestrati dalla Finanza

I controlli su strada – fatti a persone a piedi e/o a bordo di auto e moto – della Guardia d Finanza di Ascoli hanno invece portato a quattro denunce. Eccole.

1) un 67enne di Teramo che vive a San Benedetto è stato fermato di notte a Grottammare. Era alla guida della propria auto e, secondo lui, non aveva l’obbligo di rispettare alcun provvedimento.

2) un 47enne di Ascoli passeggiava senza alcun motivo in via del Trivio. E’ stato fermato davanti al teatro Ventidio Basso: stava cercando uno svago per la serata.

3) una 33enne di Folignano che vive in provincia di Ancona era in strada senza giustificato motivo, se non che era in attesa dell’arrivo di un conoscente. Poi ha anche reagito malamente, beccandosi una seconda denuncia per “violenza o minaccia a un pubblico ufficiale”.

4) un 17enne di Folignano stato fermato ad Ascoli, dalle parti del giardino Colucci. Era in scooter, proveniente da Folignano: un viaggetto fuori ordinanza che gli è costato una denuncia al Tribunale dei minori.

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X