facebook rss

Coronavirus, la buona notizia:
negativi tutti gli operatori sanitari
del reparto Medicina
La brutta: oggi 22 morti nelle Marche

EMERGENZA - Le risposte ai tamponi sono finite ad arrivate nel tardo pomeriggio di oggi. Il personale era stato in contatto con un paziente ricoverato da giorni, risultato positivo sabato scorso e deceduto domenica. In giornata tamponi anche ad altri operatori sanitari dell'ospedale "Mazzoni". Nel Piceno i casi sono 23, di cui anche uno a Grottammare e uno a Venarotta

Il tendone montato al “Mazzoni”

Nella giornata peggiore per il numero dei decessi legati al Coronavirus nelle Marche, 22 di cui 14 solo oggi martedì 17 maggio e 8 nei giorni scorsi, ma con diagnosi prima dubbia poi confermata, c’è una buona notizia. Tutto il personale del reparto di Medicina dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli sono risultati negativi al Coronavirus. Le risposte dei tamponi effettuati domenica pomeriggio sono arrivate alla spicciolata, in minima parte ieri, quasi tutte nel tardo pomeriggio di oggi, facendo tirare un sospiro di sollievo a medici, infermieri e Oss, entrati in contatto con un paziente ricoverato nell’ala ovest del reparto e risultato positivo sabato scorso. Era un uomo di 88 anni, trasferito al “Mazzoni” appena la conferma del test, e deceduto il giorno dopo il ricovero. E’ lui tra le 8 persone che il Gores ha inserito solo oggi nel bollettino dei decessi.

LE PAURE – L’episodio ha gettato nel panico il personale sanitario esposto al rischio di contagio che nonostante tutto ha continuato a lavorare. Il tampone è stato fatto ad infermieri e Oss di tutta l’ala ovest del reparto interessato, ai medici dell’intero reparto perché avevano lavorato sia nell’ala ovest che nella sud, e ad un infermiera della sud ma soltanto perchè aveva la febbre. E’ stata tra i primi ad avere la conferma di non essere stata contagiata. I tamponi sono stati in parte analizzati nel laboratorio di Virologia di Ascoli, in parte a Fermo. I test potrebbero essere ripetuti a tutti tra una settimana.

L’ospedale “Mazzoni” di Ascoli (Foto Vagnoni)

IL TENDONE – Oggi inoltre, all’interno di un apposito tendone montato all’esterno del “Mazzoni”, sono stati fatti tamponi ad altri operatori sanitari del “Mazzoni”, in via precauzionale. E dovrebbe diventare prassi sempre più diffusa, sopratutto tra il personale ospedaliero e pertanto maggiormente esposto a contagio, alla luce delle dichiarazioni odierne di Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche, di estendere i tamponi anche alle persone asintomatiche, iniziando proprio da Ascoli, provincia che registra il minor numero di positivi della regione.

IL BOLLETTINO – Il Gores oggi alle 12 riferiva di 23 persone, solo due in più rispetto a ieri. Diversi di loro risiedono nel Comune di Ascoli, due almeno a San Benedetto. Ma i casi si iniziano a registrare casi anche a Grottammare (uno oggi, con dieci persone in isolamento), due a Monsampolo, uno a Venarotta.

LE SANIFICAZONI – Quasi tutti i Comuni si stanno attivando per la sanificazione di edifici pubblici e strade e tutti i sindaci continuano a ripetere senza sosta ai cittadini di non prendere sotto gamba la situazione, di rispettare le regole e, soprattutto, di restare a casa.

m.n.g.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X