Quantcast
facebook rss

Ospedale di San Benedetto,
si torna alla normalità:
Chirurgia e Ortopedia
primi reparti ripristinati
I pazienti Covid del “Murri”
a Campofilone

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti: «Il direttore generale di Area Vasta 5, Cesare Milani, mi ha assicurato che è stata trovata un'altra soluzione per i malati post acuzie. Il ripristino del "Madonna del Soccorso" inizierà immediatamente»
...

L’ospedale di San Benedetto (Foto Cicchini)

di Franco De Marco

Dalle parole ai fatti. L’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto non ospiterà pazienti post acuzie provenienti dall’ospedale di Fermo o da altre strutture sanitarie. Questa mattina il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti, che aveva nettamente rigettato l’ipotesi, facendo il diavolo a quattro, ha annunciato di aver avuto l’assicurazione, dal direttore dell’Area Vasta 5, Cesare Milani, che il trasferimento dei pazienti da Fermo, ipotizzato in un primo momento, non avrà luogo. Piunti, che ieri aveva ribadito il netto no sia al presidente della Regione Luca Ceriscioli sia a Milani, si era forse preoccupato per le dichiarazioni del direttore dell’Area Vasta 4 di Fermo, Licio Livini, il quale aveva rilanciato lo svuotamento del Murri con pazienti a San Benedetto. E subito si è messo in moto.

Il sindaco Piunti

«Milani – afferma Piunti – mi ha comunicato che per quanto riguarda i pazienti Covid di Fermo è stata trovata un’altra soluzione: una parte, una trentina, andrà nel reparto “Malattie infettive” di Fermo e la parte restante nella struttura socio sanitaria di Campofilone (gruppo Santo Stefano, ndr). L’ospedale di San Benedetto pertanto non viene minimamente toccato dall’operazione».

Cesare Milani

Ma la “vittoria” del sindaco Piunti non si ferma qui. «Il direttore della nostra Area vasta mi ha anche assicurato – annuncia – che l’ospedale di San Benedetto sarà il primo ad essere liberato dai malati Covid. E’ stato già predisposto il piano di ritorno alla normalità. Si comincerà, subito, il più presto possibile, a cominciare con il ripristino dei reparti di Chirurgia e di Ortopedia. Ed entro fine mese anche del Pronto Soccorso. Ho chiesto a Milani di farmi avere il piano di rientro. Il “Madonna del Soccorso” quindi, come avevamo chiesto, dopo aver svolto un ruolo centrale nell’emergenza coronavirus, tornerà alla sua funzione a servizio del territorio».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X