Quantcast
facebook rss

Arengo, giovedì il bilancio
Il sindaco: «Un milione
per far fronte al Coronavirus

ASCOLI - Da lunedì potrebbero riaprire mercati, palestre, scuole di musica e di danza. Fioravanti: «Noi stiamo spingendo ma rispettiamo le autorità sanitarie. Per chi rispetta i protocolli di sicurezza non ci dovrebbero essere ostacoli». Nel Piceno solo 89 contagiati. I dati del Gores
...

Il sindaco Marco Fioravanti davanti all’ingresso di Palazzo Arengo

«La nostra visione, che ho esposto spesso in sede Anci Marche, è poter consentire la riapertura delle varie attività non in base al codice Ateco ma a chi può rispettare sicurezza e protocolli. Il che vuol dire mascherina, guanti, distanziamento, far entrare poche persone alla volta, igienizzazione».

Questo il concetto espresso dal sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, tornato nel suo ufficio all’Arengo (anche questo un segno di ritorno verso la normalità).

Ha detto che sta facendo pressione per poter riaprire, da lunedì 18 maggio, anche i mercati, le scuole di danza, le scuole di musica, le palestre, eccetera sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza.

«Comunque – ha precisato – non dipende dal Comune. Noi, per quanto riguarda le riaperture, ci affidiamo a quanto decidono le autorità sanitarie senza fughe in avanti».

Da lunedì di sicuro torneranno le celebrazioni religiose nelle Chiese e l’ecocentro di via Monini funzionerà sia al mattino sia alla sera con orario 9-13 e 15-19 (sabato 9-13). Per le parrucchierie si attende il via libera dalla Regione Marche che ha positivamente sperimentato le modalità di sicurezza.

Fioravanti si è dichiarato molto soddisfatto dal comportamento dei suoi cittadini.

«Ho visto persone in giro anche in piazza del Popolo e piazza Arringo – ha detto – e tutti rispettavano le distanze. Ripeto però che non bisogna pensare che il Coronavirus sia scomparso e bisogna comportarsi con responsabilità verso se stessi e verso gli altri».

Nella Provincia di Ascoli i contagiati sono oggi 89 con 3 persone in terapia intensiva e 11 in semintensiva. Dati indubbiamente incoraggianti. 

Lo conferma il Gores che riferisce anche di due decessi nelle Marche nelle ultime 24 ore, di cui uno nell’ospedale di San Benedetto. E’ una donna di 83 anni di Corridonia (vedi tabelle sotto). 

Il sindaco ha confermato che giovedì prossimo 14 maggio, alle ore 15, si svolgerà il Consiglio comunale con all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio di previsione e del bilancio pluriennale. «Ho proposto un emendamento – ha ricordato – per destinare un milione per far fronte all’emergenza Coronavirus».

Il Consiglio potrà essere seguito in streaming come al solito.

Le domande per confermare il diritto al Cas scadranno il 17 maggio prossimo.

E’ stato riconosciuto il diritto, ha ricordato il primo cittadino, anche a chi si è trasferito fuori regione sempre però all’interno delle regioni del cratere. Nel caso di Ascoli, dopo il terremoto, molti si sono trasferiti nei Comuni abruzzesi di Sant’Egidio e Ancarano e altri ancora.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X