Quantcast
facebook rss

«18 Maggio stiamo arrivando»,
Oreste Volponi
del bar “Saloon” di Ascoli

DOPO OLTRE due mesi di stop non vedono l'ora di rialzare le serrande i titolari di numerose attività commerciali. La delibera 152 del 15 maggio ha confermato il via libera. Baristi, piazzaioli, parrucchieri, estetisti, negozianti al dettaglio hanno lavorato molto per studiare la normativa, attrezzarsi con tutto il necessario, stravolgere i loro locali e garantire ai clienti la massima sicurezza. Sono loro stessi a raccontarlo
...
«Finalmente si riparte!» – esclama Oreste Volponi – del bar tabaccheria “Saloon” di Ascoli.
«A dire la verità non abbiamo chiuso mai essendo anche una tabaccheria ma la mancanza del bar ha fatto la differenza.
E non solo, anche il discorso legato alle scommesse sportive, ai giochi del lotto e superenalotto è stato chiuso ed è chiaro che quando non puoi dare al cliente tutti i servizi a cui è abituato il lavoro diminuisce tantissimo.
Nel frattempo ci siamo attrezzati per prepararci alla riapertura totale e per tornare a quella normalità che ci manca da tanto tempo ormai.
Abbiamo fatto anche l’asporto ma potete immaginare cosa voglia dire prendere un caffè e una pasta e fare una colazione al volo magari in macchina o in posti d’emergenza, una faticaccia.
Inoltre, ci hanno comunicato che saranno le tabaccherie le uniche a poter vendere le mascherine della Protezione Civile che avranno un costo di 0,50 centesimi e si venderanno in confezione da 10 al costo di 5,00 euro o di 6,10 se ci mettono anche l’iva».

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X