facebook rss

L’Ascoli continua a sfoltire:
Spendlhofer in Israele,
Tupta al Sion

SERIE B - Il diesse Polito sta provando a piazzare sui mercati esteri ancora aperti i calciatori rimasti fuori dal progetto tecnico. Ufficiale il trasferimento del difensore austriaco al Bnei Sakhnin. L'attaccante slovacco di proprietà del Verona è ad un passo dagli svizzeri allenati da Fabio Grosso. Si cerca una sistemazione anche per Vellios e Lico

di Salvatore Mastropietro

Il calciomercato in Italia è terminato da ormai otto giorni, ma l’Ascoli continua a muoversi per quanto riguarda le uscite. La finestra di mercato è, infatti, ancora aperta in diversi paesi esteri, motivo per cui il club bianconero sta lavorando per trovare una sistemazione agli esuberi rimasti fuori dal progetto tecnico di Andrea Sottil.

Spendlhofer

E’ ufficiale la cessione di Lukas Spendlhofer al Bnei Sakhnin, squadra che milita nel massimo campionato israeliano. Il calciatore austriaco, arrivato a fine settembre dallo Sturm Graz, lascia l’Ascoli a titolo temporaneo dopo una prima parte di stagione in cui ha collezionato un totale di 11 presenze complessive.

Tupta

E’ terminata l’esperienza in bianconero anche per Lubomir Tupta. Il calciatore slovacco, prelevato in prestito dall’Hellas Verona nell’ultimo giorno della sessione estiva-autunnale di calciomercato, si trasferisce in Svizzera al Sion dopo aver ricevuto l’ok del club scaligero, proprietario del suo cartellino. Nella squadra elvetica verrà allenato da Fabio Grosso, che ha richiesto Tupta in prima persona avendolo già allenato ai tempi del Verona. Nei mesi trascorsi con la maglia dell’Ascoli, il classe 1998 ha collezionato 12 presenze complessivo venendo impiegato in diversi ruoli d’attacco senza però mai riuscire a lasciare il segno. A fine gennaio aveva rifiutato un paio di proposte dalla Serie C, tra cui quelle di Mantova e Renate.

Il direttore sportivo Ciro Polito continuerà a lavorare nei prossimi giorni ad altre due possibili cessioni. La prima riguarda l’attaccante Apostolos Vellios, per cui era giunta solo qualche timida proposta da paesi in cui il mercato è ormai chiuso come Grecia e Turchia. Stesso discorso per il giovane Dean Lico, che lo scorso 1 febbraio era stato ad un passo dal trasferimento alla Vis Pesaro.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X