facebook rss

Ascoli, Dionisi:
«Grande vittoria di squadra»
D’Orazio: «Un successo
che vale sei punti»

SERIE B - Grande soddisfazione tra i calciatori bianconeri. Il bomber festeggia i primi due gol con la nuova maglia: «Siamo una squadra con grande voglia di lottare, abbiamo bisogno di fare punti su questi campi. Col Frosinone sarà una partita speciale». Il terzino: «Abbiamo messo in campo cuore e grinta, gli episodi ci hanno premiato»

di Salvatore Mastropietro

La vittoria esterna ottenuta nell’anticipo del venerdì sul campo del Lecce lancia l’Ascoli a quota 20 punti in classifica. In attesa delle partite di domani, la squadra bianconera può guardare con grande soddisfazione il lavoro svolto nelle ultime settimane, dopo aver vissuto un periodo a dir poco nero sotto le gestioni tecniche di Valerio Bertotto e Delio Rossi. Con Andrea Sottil il Picchio ha cambiato volto e lo si vede ogni partita di più, sebbene molto debba ancora essere fatto.

Dionisi

Nel commento a caldo nell’immediato post partita, il match winner Federico Dionisi ha raccontato tutta la propria soddisfazione ai microfoni di “Dazn”: «Era importante dare continuità alla partita col Brescia, sappiamo di essere indietro ed abbiamo bisogno di fare punti importanti anche su questi campi. Vincere qui ci conferma che siamo una buona squadra, siamo compatti e lotteremo fino all’ultimo minuto per conquistare la salvezza. Il duello con Meccariello? C’è stato uno scontro, le scuse non sono arrivate subito e la cosa mi ha fatto un po’ innervosire. Con lui avevo avuto dei precedenti quando giocava col Brescia, ma col fischio finale finisce tutto. Al di là dei gol personali – ha continuato Dionisi – questa è una vittoria di squadra. Tutti ci stiamo dando una mano, abbiamo subito un rigore al novantesimo e stavolta un po’ di fortuna è stata dalla nostra parte. Il rapporto con Sottil e Polito? L’unica cosa che mi ha convinto a venire qui è che questa è una squadra viva con voglia di lottare. Ci siamo messi sotto e dobbiamo continuare a lavorare perché la strada sarà ancora lunga e passerà dal lavoro quotidiano. Oggi salgo a 99 gol in B? Speriamo di fare presto il numero 100… La sfida di martedì col Frosinone? Per me sarà una partita strana, è inutile nasconderlo, devo ringraziare quella piazza per i sette anni che ho vissuto ed onestamente spero tanto di giocare la partita».

D’Orazio

Un altro nuovo arrivato come Tommaso D’Orazio si sta rivelando una pedina molto utile per lo scacchiere di mister Sottil: «Questa vittoria vale sei punti, ci abbiamo messo cuore, grinta, siamo molto contenti, è stata la vittoria di gruppo. Personalmente mi sto trovando molto bene, mi sono ambientato subito grazie ai compagni, che mi hanno fatto sentire fin dal primo giorno parte del gruppo. L’episodio del rigore avrebbe vanificato quanto creato, il calcio è fatto di episodi, a volta ti dà, altre volte ti toglie; penso che stasera siamo stati bravi a crearci le occasioni e a portare a casa il risultato, non ci siamo mai tirati indietro per tutta la gara. Non dimentichiamo che il Lecce ha altre ambizioni e velleità, ce la siamo giocata a viso aperto. Stasera si è visto un grande Ascoli. Questo successo ci dà molta carica e consapevolezza nei nostri mezzi. Vincere aiuta a prendere padronanza nei propri mezzi e sicurezza; stasera ci godiamo la vittoria, da domani testa al Frosinone».

Serie B: l’Ascoli torna a rivedere la luce

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X