Quantcast
facebook rss

Ascoli, Sottil verso il Frosinone:
«Un’altra battaglia, dobbiamo
migliorare diversi aspetti»

SERIE B - Il tecnico carica i suoi: «Dobbiamo spingere sull'acceleratore dal primo minuto, loro una corazzata con calciatori di qualità. Ho le idee chiare sulla squadra da schierare, Dionisi ha smaltito la botta ed è a disposizione»
...

di Salvatore Mastropietro

L’importante vittoria di Lecce è già alle spalle in casa Ascoli. Domani sera, martedì 9 febbraio alle 21, la squadra bianconera affronterà al “Del Duca” il Frosinone in un match valevole per la terza giornata di ritorno del campionato di Serie B. Il Picchio ha cambiato completamente volto nell’ultimo mese e mezzo e vuole continuare a sfruttare il momento positivo per tirarsi fuori il prima possibile dalla zona che condanna alla retrocessione diretta. Mister Andrea Sottil è l’artefice assieme al direttore sportivo Ciro Polito, che lo ha scelto al posto di Delio Rossi, di questo importante cambio di passo su tutti i livelli.

Andrea Sottil

Il tecnico 47enne ha presentato la sfida di domani tramite i canali ufficiali della società, partendo da un’analisi dell’avversario (senza vittorie dallo scorso 15 dicembre): «Domani arriva l’ennesima corazzata, attrezzata per vincere il campionato e con giocatori di grande qualità. Del loro momento non ci deve interessare, non deve essere motivo di distrazione, dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare noi e su come giocare la partita per mettere in difficoltà l’avversario, dobbiamo continuare sull’ottima strada intrapresa per cercare di fare di nuovo un grande risultato».

Nella storia recente i confonti diretti parlano a favore del Frosinone, così come quelli con Alessandro Nesta: «Sono statistiche, ma sono molto concentrato su quello che dobbiamo fare noi, questi discorsi li osservo, ma lasciano il tempo che trovano. Siamo reduci dall’ottima gara di Lecce, dobbiamo migliorare quella prestazione continuando ad esprimere il nostro calcio, dobbiamo pensare di scendere in campo per 100’ e ringhiare su tutti i palloni, giocare un calcio intenso e cercare di mettere in difficoltà l’avversario».

Andrea Sottil con il ds Polito

L’Ascoli di Sottil sta viaggiando con una media di due punti a partita, ma ci sono ancora molti margini di miglioramento secondo il tecnico: «Possiamo e dobbiamo migliorare la performance individuale e collettiva, così come la tecnica, dobbiamo perfezionare la scelta dell’ultimo passaggio, di come attacchiamo la porta, di come tiriamo in porta. All’interno di questa rosa ci sono ottimi giocatori, ne sono arrivati altri bravi, è una squadra molto competitiva in tutti i reparti. E’ per questo che vedo margini di miglioramento sui principi tecnici, tattici e fisici. Stiamo lavorando da quando sono arrivato sull’intensità fisica, aspetto su cui la squadra ha fatto passi avanti. Dobbiamo pensare sempre che la partita si può ribaltare finché c’è tempo utile per farlo. Lo dico sempre ai ragazzi, è già la terza volta che ribaltiamo il risultato e questo è frutto degli allenamenti settimanali, perché nel lavoro quotidiano c’è il fisico, la mente, la fame, che ti fa andare oltre l’ostacolo e che ti fa pensare di giocare solo per vincere. Domani ci aspetta l’ennesima battaglia e dobbiamo spingere sull’acceleratore dal primo minuto».

Il tecnico bianconero ritroverà Buchel e Cangiano: «Recupero due pedine, in più Dionisi che ha smaltito la botta, si è allenato regolarmente, sono tutti a disposizione. Sono contento di essere sempre in difficoltà positiva nel fare le scelte sull’undici iniziale, ho ancora la rifinitura di domani per decidere, ma le idee sono chiare».

Serie B: di nuovo tutte in campo per il turno infrasettimanale




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X