Quantcast
facebook rss

Per l’Ascoli di Sottil, contro la Reggiana
uno scontro diretto da non fallire

SERIE B - Fondamentale match salvezza a Reggio Emilia. Gli uomini di Sottil vogliono prolungare la striscia positiva. Confermato il 4-3-1-2 con Danzi e Bidaoui probabili titolari. Alvini si affida all'ex di turno Ardemagni e avverte: «Abbiamo un obiettivo chiaro da conquistare». Calcio d'inizio alle 17, arbitra Ayroldi
...

Dionisi, fresco del traguardo dei 100 gol in carriera in Serie B

di Salvatore Mastropietro

Dopo i quattro punti in due partite contro avversari di livello come Lecce e Frosinone, l’Ascoli è adesso atteso da un importante scontro diretto. Domani, domenica 14 alle ore 17, i bianconeri saranno di scena al “Mapei Stadium” contro la Reggiana. Le due compagini arrivano alla partita con gli stessi punti in classifica (21) ed ambizioni di salvezza senz’altro rilanciate dagli investimenti in sede di mercato e dalle recenti prestazioni.

Nella prima gestione tecnica di Valerio Bertotto quella contro gli emiliani fu l’unica gara vinta dall’Ascoli su otto partite totali. I gol di Sabiri e Bajic avevano fatto pensare ai tempi ad un punto di svolta nella stagione bianconera, ma non fu così. Il cambio di passo è arrivato oltre due mesi dopo quella partita con l’approdo in panchina di Andrea Sottil, che su otto partite – le stesse di Bertotto – ne ha finora vinte quattro, pareggiate tre e persa una.

L’Ascoli vuole senz’altro continuare a sfruttare il buon momento di forma, ma dovrà stare attento alle insidie nascoste da un avversario che, nonostante la sconfitta infrasettimanale maturata in pieno recupero contro il Chievo, ha comunque dimostrato di essere una squadra in salute.

La squadra scesa in campo contro il Frosinone

QUI ASCOLI – I bianconeri hanno recuperato dalle fatiche della partita di martedì e, a confronto con l’avversario, hanno potuto beneficiare anche di un giorno in più di riposo. Gli allenamenti agli ordini di Andrea Sottil sono stati intensi, cosa confermata in sede di conferenza dallo stesso allenatore, ma la squadra ha dovuto sostituire la consueta rifinitura sul campo con un formato più ridotto effettuato in palestra a causa della neve caduta sul capoluogo piceno.

Mister Sottil continuerà sulla strada del 4-3-1-2, ma ha in mente di effettuare almeno un paio di cambi rispetto alla formazione schierata contro il Frosinone. Inamovibile come al solito la spina dorsale del reparto arretrato, formata da Leali in porta e da Brosco e Quaranta come centrali. Confermato anche Pucino, mentre sull’out di sinistra D’Orazio è in vantaggio su Kragl. A centrocampo Danzi, apparso in buona forma martedì, è leggermente favorito su Buchel. A completare il reparto Saric ed Eramo. In avanti Sabiri agirà a supporto di Dionisi e di uno tra Bidaoui e Bajic, con il primo in vantaggio per una maglia da titolare.

Per la trasferta di Reggio Emilia il tecnico piemontese può contare su un gruppo al completo, ad eccezione dello squalificato Simeri e dell’infortunato Charpentier. In tutto sono 24 i calciatori convocati: Leali, Sarr, Venditti, Avlonitis, Brosco, Corbo, D’Orazio, Kragl, Pinna, Pucino, Quaranta, Buchel, Caligara, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric, Bajic, Bidaoui, Cangiano, Dionisi, Parigini, Stoian.

Ardemagni con la maglia bianconera

QUI REGGIANA – La squadra granata è sicuramente un po’ avvelenata dopo la sconfitta rimediata nel turno infrasettimanale contro il Chievo. La sfida del “Bentegodi” è stata a detta di molti una delle migliori prestazioni della formazione di Massimiliano Alvini nella stagione in corso, ma evidentemente non è bastato.  Il tecnico toscano si affiderà nuovamente a gran parte dei nuovi arrivati nella sessione invernale di calciomercato, tra cui l’ex di turno Matteo Ardemagni e vecchi obiettivi di mercato bianconeri come i centrocampisti Laribi e Del Pinto.

In sede di presentazione del match Alvini ha caricato i suoi in vista della sfida di domani: «L’Ascoli era un ottimo gruppo ad inizio stagione ed adesso è ancora più forte. Noi dobbiamo pensare solo a fare bene domani, consapevoli dei nostri mezzi. Abbiamo entusiasmo ed idee, sulla carta alcuni ci considerano gli ultimi del campionato ma stiamo dimostrando che abbiamo chiaro in mente l’obiettivo finale. Ardemagni? Mercoledì non ha giocato proprio per averlo al meglio domani».

LE PROBABILI FORMAZIONI

REGGIANA (4-3-1-2): Venturi; Yao, Martinelli, Ajeti, Gyamfi; Del Pinto, Varone, Muratore; Laribi; Siligardi, Ardemagni. Allenatore: Alvini.

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, D’Orazio; Eramo, Danzi, Saric; Sabiri; Dionisi, Bidaoui. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta (assistenti Grossi e Massara, quarto uomo Prontera).

Stadio: Mapei Stadium – Città del Tricolore, ore 17.

Serie B: super Venezia balza al 5° posto




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X