Quantcast
facebook rss

Ascoli, il pari col Frosinone
prolunga la striscia positiva
La panchina ora è un’arma importante

SERIE B - Contro i ciociari quarto risultato utile consecutivo. Con Sottil i bianconeri hanno perso una sola volta. Il tecnico ora può contare su una rosa profonda: la dimostrazione sono i cambi in corsa. Al "Picchio Village" ripresa la preparazione in vista della sfida contro la Reggiana
...

La squadra scesa in campo contro il Frosinone

di Salvatore Mastropietro

Il pareggio conquistato ieri sera nel turno infrasettimanale contro il Frosinone ha permesso all’Ascoli di allungare a quattro partite la striscia positiva di risultati utili consecutivi. Le due vittorie contro Brescia e Lecce ed i pari contro Chievo e ciociari hanno confermato definitivamente quanto di buono il Picchio stava facendo vedere già dallo scorso 27 dicembre, data in cui Andrea Sottil si è seduto per la prima volta sulla panchina bianconera con la vittoria a sorpresa sulla Spal con doppietta di Sabiri.

L’arbitro ha appena decretato il rigore: la disperazione dei giocatori del Frosinone

Certo, per come si era messa la partita contro il Frosinone i bianconeri avevano sperato in qualcosa di diverso. La superiorità numerica ottenuta ad inizio ripresa sul risultato di parità aveva fatto pensare al terzo colpo grosso consecutivo, ma il gol di Novakovich – probabilmente alla migliore prestazione del proprio campionato – ha complicato i piani. La squadra di Sottil ha comunque confermato la capacità di non mollare mai ed in pieno recupero è riuscita ad agguantare un punto comunque importante contro una squadra come quella ciociara, che non dà mai spettacolo ma sa come impedire all’avversario di giocare un calcio pulito.

Bidaoui

La sfida del “Del Duca” ha inoltre ribadito ancora una volta l’importanza delle sostituzioni. La possibilità di effettuare cinque cambi è un’arma importante nel calcio moderno ed Andrea Sottil finora l’ha sempre sfruttata nel modo giusto, ad eccezione forse solamente della trasferta di Cittadella. Lampanti sono stati gli inserimenti nella ripresa di Kragl e Cangiano, entrambi marcatori nella rimonta sulla Reggina. I cambi avevano garantito freschezza e gamba alla squadra anche nelle vittorie contro Brescia e Lecce. Ed una dimostrazione si è avuta anche ieri con gli ingressi di Danzi e Bidaoui. Il primo ha garantito più velocita in fase di possesso palla, mentre il secondo è riuscito a mettere in mostra una delle sue qualità migliori come quella del dribbling. Proprio da un’iniziativa del belga naturalizzato marocchino è nato l’episodio che ha spinto l’arbitro Ros a concedere il calcio di rigore a due minuti dal termine. Complice il mercato condotto dal direttore sportivo Polito e alla disponibilità concessa dalla società, Sottil può contare su una rosa ampia e dovrà essere bravo nello sfruttarla fino in fondo.

PICCHIO VILLAGE – Oggi pomeriggio, mercoledì 10 febbraio, i bianconeri hanno ripreso la preparazione al Picchio Village. I titolari della partita di ieri col Frosinone hanno svolto un lavoro defaticante. Tutti gli altri sono stati impegnati in una seduta di forza in palestra e in una serie di partitelle a campo ridotto. La squadra tornerà in campo domani pomeriggio giovedì 11 febbraio, sempre presso il centro sportivo, per cominciare a preparare lo scontro salvezza di domenica contro la Reggiana.

Serie B: Entella e Reggiana ko nei posticipi




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X