Quantcast
facebook rss

Samb, sconfitta di rigore
a Matelica (1-0)
Maxi Lopez spreca dal dischetto
l’occasione del pari

SERIE C - Rossoblù battuti dopo cinque risultati utili consecutivi, ma la partita più importante si gioca fuori dal rettangolo verde. Maxi Lopez si fa parare da Cardinali il rigore del possibile pareggio. Nonostante le varie problematiche societarie, la squadra non ha mai mollato
...

di Benedetto Marinangeli

Vittoria di rigore del Matelica che si impone sulla Samb grazie ad un penalty trasformato da capitan De Santis. I rossoblù masticano amaro per l’errore dal dischetto di Maxi Lopez che avrebbe potuto riequilibrare le sorti dell’incontro. Comunque l’undici di Montero non ha mai mollato, accantonando per novantacinque minuti le note problematiche societarie, perdendo l’imbattibilità dopo cinque turni consecutivi.

Lescano in azione (foto Sambenedettese Calcio)

Colavitto conferma il classico 4-3-3 con il tridente offensivo delle meraviglie Volpicelli-Moretti-Leonetti autore di 34 reti sulle 54 realizzate finora dai biancorossi. Montero risponde alla verve offensiva dei padroni di casa inserendo a sorpresa Goichoechea sull’out sinistro difensivo proprio per provare a fermare  l’estro e la fantasia dell’ex Volpicelli. Per il resto la formazione rossoblù è quella delle precedenti domeniche.

Parte subito forte il Matelica che all’8’ sfiora il vantaggio. Volpicelli in verticale per Moretti la cui conclusione viene respinta con i piedi da Nobile. E’ ancora il Matelica a rendersi pericoloso nei minuti iniziali della gara con il colpo di testa di Leonetti su cui l’estremo difensore rossoblù è attento deviando in angolo il pallone. La Samb cerca di contenere le sfuriate dei biancorossi provando anche a rendersi pericolosa dalle parti di Cardinali. Sono i biancorossi a crederci di più ed al 24’ un diagonale di Volpicelli non inquadra lo specchio della porta dopo aver saltato in dribbling D’Ambrosio.

Il rigore del Matelica (foto Sambenedettese Calcio)

Cinque minuti dopo, azione a percussione di Calcagni la cui conclusione viene deviata in angolo da D’Ambrosio. La Samb esce dal guscio nei minuti finali del primo tempo. Al 40’ Botta colpisce la traversa da fuori area con una conclusione delle sue. La gara si infiamma ed un minuto dopo è sempre Nobile a salvare di piede su Leonetti.

La risposta rossoblù è affidata a Lescano che però non inquadra la porta. Al 43’ numero di Maxi Lopez che da fuori area impegna Cardinali alla deviazione in angolo. La prima frazione di gioco si chiude con il Matelica in avanti con il gran tiro di Volpicelli che si perde di poco sul fondo.

Ad inizio ripesa, al 4’ è sempre Nobile il protagonista. Il portiere della Samb si oppone prima alla conclusione di Calcagni dopo una bell’azione di Volpicelli e poi blocca sulla linea il colpo di testa di Moretti. Il Matelica ci crede e spinge di più sull’acceleratore ma è la Samb al 12’ a sfiorare il vantaggio con una conclusione di D’Angelo respinta da Cardinali.

I rossoblù prestano per un intervento di un difensore biancorosso sul centrocampista rivierasco al momento del tiro. Quattro minuti dopo il Matelica passa in vantaggio. Grossa ingenuità difensiva dell’esperto Goichoechea che trattiene in area Tofanari. Leonetti di Agrigento non ha dubbi ed è calcio di rigore. Dal dischetto capitan De Santis spiazza Nobile.

La Samb ha una grandissima occasione per pareggiare al 27’. Botta serve in area Maxi Lopez che viene messo giù da Cardinali in uscita bassa. Per l’arbitro l’intervento del portiere biancorosso è falloso e decreta un nuovo penalty. Sul dischetto va Maxi Lopez che si fa bloccare la conclusione centrale da Cardinali. Ancora Nobile al 32’ salva su Balestrero ma la Samb repliica prima con Chacon che perde l’attimo giusto per la conclusione a rete e poi protesta per l’annullamento di una rete di Lescano pescato in fuorigioco.

I rossoblù lasciano spazi con il Matelica chi non ne approfitta. Ed il match si chiude al 49’ con Nobile che respinge una punizione di Volpicelli. Il Matelica si impone così per 1-0 e riscatta la sconfitta di Gubbio rilanciandosi in zona play off. Per la Samb, invece, la partita più importante si gioca fuori dal rettangolo verde.

MATELICA (4-3-3): Cardinali 7; Tofanari 6,5, De Santis 7, Zigrossi 6,5, Di Renzo 6; Calcagni 6 (18′st Balestrero 6), Bordo 6, Pizzutelli 6,5 (18′st Mbaye 6); Volpicelli 6,5, Moretti 6, Leonetti 6 (18′st Franchi 6). A disposizione: Martorel, Vitali, Barbarossa, Fracassini, Santamarianova, Magri, Franchi, Seminara. Allenatore: Colavitto 6,5.

SAMB (4-4-2): Nobile 7,5; Fazzi 6, D’Ambrosio 6, Cristini 6, Goicoechea 5,5 (32′st Chacon sv); Botta 6, Rossi 6,5, Angiulli 6, D’Angelo 6 (18′st Liporace 6); Maxi Lopez 5,5, Lescano 6. A disposizione: Laborda, Fusco, Biondi, Trillò, Babic, De Ciancio. Allenatore: Montero 6.

Arbitro: Costanza di Agrigento 6 (assistenti Poma e Belsanti, quarto ufficiale Perri di Roma).

Rete: 17’st De Santis su rigore.

Note: Ammoniti Pizzutelli (M), Goichoechea (S) e Botta (S). Angoli 6-6. Recupero 1’+4′.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X