facebook rss

Pagelle Ascoli:
Saric match winner,
Leali solita saracinesca
(Tutte le foto)

SERIE B - Il centrocampista, migliore in campo, segna un gol pesantissimo e chiude come difensore aggiunto. Il portiere salva ancora il Picchio. In difesa Brosco e Avlonitis non concedono nulla

Saric ha appena segnato il gol decisivo

di Andrea Ferretti

Leali 7,5 – Straordinario sul colpo di testa di Frattesi, altrettanto reattivo sul tiro ravvicinato di Barillà. Con due interventi prodigiosi (entrambi sullo 0-0) salva l’Ascoli per l’ennesima volta.

Pucino 6,5 – Rimane in campo per quasi tutta la partita nonostante un duro colpo subìto alla spalla. Cura attentamente la fase difensiva senza concedere nulla.

Brosco 6,5 – Deve vedersela prima con Diaw poi con Balotelli, non due avversari qualunque. Il capitano li contiene con mestiere, non rischiando quasi mai

Avlonitis 7 – Sottil gli rinnova fiducia e lui si conferma con un’altra gara impeccabile. Il difensore greco, quando chiamato in causa, si dimostra una sicurezza.

Kragl 6 – Bada principalmente alla fase difensiva e spaventa Di Gregorio con una punizione delle sue deviata dalla barriera. Un problema fisico lo costringe a rimanere negli spogliatoi nell’intervallo.

Saric 8 – Con un perfetto inserimento sul secondo palo raccoglie il cross di D’Orazio e al volo di piatto destro firma il gol da tre punti, prima rete con la maglia bianconera e in Serie B. Gioia meritatissima dopo l’ennesima grande prestazione che conclude nel ruolo di terzino destro. Il migliore in campo.

Buchel 6,5 – Fa schermo davanti alla difesa arginando tante offensive del Monza. Per Sottil è un elemento fondamentale dello scacchiere bianconero.

Caligara 6 – Alterna buone giocate ad errori di inesperienza. Fa comunque la sua parte combattendo su ogni pallone con grinta. Possiede ampi margini di miglioramento.

Sabiri 6 – Si muove su tutto il fronte d’attacco senza però trovare mai lo spunto giusto. Ammirevole quando si sacrifica in fase difensiva non dando respiro a Barberis.

Dionisi 6 – Cercato spesso dai compagni, svolge un lavoro di sacrificio al servizio della squadra. Fa salire la squadra nei momenti di difficoltà facendo valere la notevole esperienza. Perfetto l’assist per Bidaoui che spreca

Bidaoui 6 – La traversa del primo tempo ancora trema. Poteva essere più preciso, ma va dato merito anche a Di Gregorio per l’intervento provvidenziale. Quando avanza palla al piede è difficile portargliela via.

D’Orazio (dal 1’st) 7 – Ingresso che porta freschezza sulla sinistra dove prima c’era Kragl. E’ proprio suo l’assist per il gol di Saric: cross perfetto che premia l’inserimento del compagno

Cangiano (dal 29’st) 6,5 – Subentra a Bidaoui e è fondamentale nelle ripartenze che danno respiro alla difesa. Sfiora anche il gol, che avrebbe meritato

Eramo (dal 29’st) 6 – Al posto di Caligara negli ultimi venti minuti dove porta forze fresche a centrocampo.

Danzi (dal 33’st) e Cacciatore (dal 38’st) S.V. – Nel finale al posto di Buchel e Pucino.

Sottil 8 – Un’altra bella prova che dà continuità a quella con il Vicenza. Squadra solida e organizzata in fase difensiva, cinica davanti nello sfruttare l’occasione giusta al momento giusto. Dal suo arrivo i bianconeri marciano ad un media playoff. Onore al merito.

L’abbraccio a fine partita del ds Polito a Leali




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X