facebook rss

Ascoli, c’è l’Empoli nel mirino
Pulcinelli: «Siamo tutti molto motivati»

SERIE B - Ripresa la preparazione al "Picchio Village" in vista della sfida contro i toscani che, prima, saranno impegnati nel recupero contro il Chievo. Il patron a "Goal di notte": «Il gruppo è motivato e non si sta facendo intimorire nonostante il calendario complicato. Grande lavoro di Sottil e Politi. Sabiri seguito in A e all'estero»

Sottil e Leali dopo la vittoria sulla Spal (foto Ascoli Calcio)

 

di Salvatore Mastropietro

Dopo la domenica di riposo concessa dallo staff tecnico, è ripresa la preparazione dell’Ascoli in vista del rush finale. Il cammino dei bianconeri ripartirà dalla gara di sabato 1 maggio contro la capolista Empoli. La squadra di Sottil, che prima della sosta forzata ha conquistato tre esaltanti vittorie consecutive, arriverà alla gara dopo due settimane senza calcio giocato. I toscani, invece, torneranno in campo già domani, martedì 27 aprile, per il recupero contro il Chievo. In caso di vittoria contro i veneti, la formazione di Dionisi potrebbe festeggiare già al “Del Duca” la promozione in Serie A.

In casa Ascoli la voglia di tornare in campo non manca. Oggi, lunedì 26 aprile, al “Picchio Village” i bianconeri hanno svolto una sessione composta da circuiti di reattività, gioco di posizione, partitelle 7 contro 7 e partita su campo ridotto. Il lavoro continuerà domani, martedì, sempre al “Picchio Village” alle ore 14.

Massimo Pulcinelli

PULCINELLI – Il patron dell’Ascoli Massimo Pulcinelli è tornato a parlare della causa bianconera nel corso della storica trasmissione “Goal di Notte” in onda su Tele Universo: «Siamo partiti pensando di poter puntare ai playoff, non certo ai playout. Sono deluso per il fatto di aver sbagliato due allenatori. Stimo Delio Rossi, ma nel calcio contano i punti e lui ne ha portato soltanto uno in sei partite. Sottil e Polito stanno gestendo egregiamente il gruppo, da quando ci sono loro stiamo tenendo un passo da quinto-sesto posto in classifica. Ora tutti si sentono coinvolti dal mister. Sabiri? Lo stanno seguendo dalla Serie A e dall’estero».

Il patron ha poi detto la sua sulla lotta salvezza e le ultime partite che dovranno affrontare i bianconeri: «Ho una buona convinzione del fatto che riusciremo a raggiungere l’obiettivo. Il gruppo è molto motivato e ora ci mancano quattro partite che saranno delle vere e proprie finali. Siamo consapevoli di avere un calendario più difficile rispetto alle competitor, ma i ragazzi non si stanno facendo intimidire. Nel campionato di B non c’è mai da dare nulla per scontato, per certi versi è anche più interessante della massima serie».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X