facebook rss

Ascoli subito al lavoro in vista dell’Empoli
Tiene banco il “caso Pescara”

SERIE B - Dopo la vittoria con la Spal, ripresa subito la preparazione perchè martedì al "Del Duca" arriva la capolista. Domani, domenica, la decisione del Consiglio di Lega sul blocco del campionato. Pulcinelli: «Giusto spostare qualche gara più avanti»

di Salvatore Mastropietro

La vittoria di ieri contro la Spal ha permesso all’Ascoli di portare a tre i successi consecutivi dopo quelli ottenuti contro Vicenza e Monza. La corsa salvezza sta continuando come meglio non potrebbe, dato che la sconfitta odierna del Cosenza sul campo del Pisa regalerebbe al Picchio la salvezza diretta. Come da regolamento, infatti, a causa dei cinque punti di distacco tra quintultima e quartultima non si disputerebbero gli spareggi playout.

La gioia bianconera dopo la vittoria di Ferrara

Tra le pretendenti alla salvezza, la squadra di Sottil è senza dubbio quella attualmente più in forma. Tuttavia, rispetto alle dirette concorrenti, la squadra bianconera ha relativamente il calendario più ostico. Nelle prossime quattro partite ci sarà da affrontare nell’ordine la capolista Empoli e tre compagini in piena lotta playoff come Reggina, Cittadella e Chievo. Proprio per questo, come sottolineato nel post partita della gara del “Paolo Mazza” da due leader dello spogliatoio come Dionisi e Brosco, non sono ammessi cali di tensione.

Occorre continuare a stupire per raggiungere il tanto agognato obiettivo. Il calendario nel frattempo non permette pause. Il turno infrasettimanale di martedì 20 aprile metterà l’Ascoli di fronte allo scoglio Empoli, sempre più lanciato verso la promozione diretta. Per questo motivo, la squadra bianconera è tornata subito in campo per cominciare la preparazione in vista del match contro i toscani. Al “Picchio Village” i titolari della sfida contro la Spal hanno svolto un lavoro defaticante. Tutti gli altri sono stati impegnati in giochi di posizione, circuito metabolico, alternato a partite a campo ridotto.

Buone notizie, infine, dall’infermeria. Saric e Avlonitis, usciti per infortunio nel match di ieri con la Spal, non hanno subito nulla di grave. Il centrocampista ha rimediato una semplice contusione. Il greco, invece, dovrà smaltire un edema al collaterale. Se non dovesse farcela per l’Empoli, sarà a disposizione per la Reggina.

Pulcinelli

SERIE B – Nel frattempo tiene banco in Lega B la questione relativa al caso Pescara, fermato dalla Asl del capoluogo abruzzese che ha imposto lo stop di tutte le attività di gruppo fino al 26 aprile dopo aver riscontrato lo scoppio di un focolaio di casi Covid all’interno del gruppo squadra. Ad inizio stagione una situazione simile sarebbe stata trattata con il pugno duro (ed una conseguente sconfitta a tavolino) dagli organi calcistici, ma la sentenza relativa al caso Juventus-Napoli – che stabilisce il primato delle autorità sanitarie rispetto ai protocolli delle singole leghe professionistiche – ha fatto giurisprudenza.

Diversi club nel frattempo, Ascoli compreso, si sono attivati per trovare una soluzione all’attuale situazione e per salvaguardare la regolarità nel campionato. Dopo una riunione del Consiglio Direttivo di Lega tenutasi nel pomeriggio di ieri, la posizione espressa dai componenti è stata quella di bloccare il campionato a partire dal 24 aprile. Si giocherebbero, dunque, la 35esima e la 36esima giornata, ma verrebbero riprogrammate le partite in programma il 27 aprile e l’1 maggio. In quelle date si dovrebbero tenere i due recuperi del Pescara. La decisione dovrebbe essere resa ufficiale nella giornata di domani, domenica, quando dovrebbero riunirsi nuovamente i club di B.

Nel frattempo sul tema si è espresso nella giornata di ieri anche il patron Massimo Pulcinelli, intervenuto nell’intervallo di Spal-Ascoli ai microfoni di Rai Sport: «O veniva fermato subito o dalla prossima giornata, stiamo discutendo in Lega, stanno valutando soluzioni che proporranno nel Consiglio di domenica pomeriggio; la via giusta credo sia di spostare qualche gara più avanti e arrivare con regolarità alla fine del campionato».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X