facebook rss

Ascoli, il saluto di Bajic:
«Esperienza bellissima,
peccato non aver giocato
con i tifosi»

SERIE B - In casa bianconera dopo l'incontro tra Pulcinelli e Polito si è cominciato a programmare la prossima stagione. Si concluderà il 30 giugno l'esperienza dell'attaccante bosniaco, che ha salutato tutta la piazza sui social: «Auguro con tutto il cuore al club di essere più forte nel prossimo anno»

di Salvatore Mastropietro

È passato una settimana dal “rompete le righe” di fine campionato in casa Ascoli, scattato subito dopo il rientro dalla trasferta di Verona contro il Chievo. Nel frattempo non ha ancora chiuso i battenti la Serie B 2020/2021, con i playoff che stanno entrando sempre più nel vivo. Playoff che, per il momento, stanno vedendo le ottime performance di ex bianconeri, come ad esempio Enrico Baldini – tripletta con il Cittadella nell’andata della semifinale contro il Monza – e mister Paolo Zanetti, che con il suo Venezia si è portato in vantaggio 1-0 nella serie contro il Lecce.

Il patron Pulcinelli con il ds Ciro Polito

In casa Ascoli si sta sfruttando il periodo per iniziare a programmare con relativa calma la prossima stagione calcistica. Nella giornata di ieri a Roma si è tenuto un incontro tra il patron Massimo Pulcinelli ed il direttore sportivo Ciro Polito. Il contratto del ds campano è stato automaticamente prolungato con il raggiungimento dell’obiettivo salvezza, così come quello di mister Andrea Sottil. In attesa che si delineino le situazioni dei calciatori in scadenza e di quelli a fine prestito, la base solida per l’immediato futuro è certamente rappresentata da questo duo, che ha avuto il gran merito di ribaltare totalmente le sorti della stagione bianconera.

Riad Bajic

Non farà parte della rosa che si ritroverà il prossimo luglio l’attaccante Riad Bajic, calciatore più prolifico con 12 reti messe a segno in 34 partite. I gol del bomber bosniaco sono stati decisivi ai fini del risultato raggiunto. Basti pensare a quelli messi a segno da marzo in poi contro Venezia, Pescara, Spal, Empoli, Reggina e Cittadella. Il 30 giugno terminerà il prestito del calciatore di proprietà dell’Udinese e sono praticamente ridotte a zero le possibilità di un suo riscatto da parte della società bianconera. Il prezzo stabilito nell’accordo stipulato lo scorso settembre, infatti, è piuttosto proibitivo per un club di Serie B.

Nel frattempo Bajic ci ha tenuto a pubblicare sul proprio profilo Instagram un messaggio di saluto rivolto a tutto l’ambiente Ascoli: «Voglio ringraziare tutti ad Ascoli per la bellissima esperienza. Una stagione che è stata molto difficile in tutti i modi, ma in cui alla fine siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo. Mi dispiace perché non ho giocato con lo stadio pieno. Spero che l’Ascoli sarà più forte l’anno prossimo, glielo auguro con tutto il cuore».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X