Quantcast
facebook rss

Le pagelle dell’Ascoli:
Saric, prova da urlo
Botteghin un muro

SERIE B - Il nazionale bosniaco segna due gol da favola e si procura pure il rigore che decide il match. Il difensore brasiliano dà sicurezza a tutto il reparto. Buchel sempre più indispensabile. Dionisi cecchino, ma due gialli in due gare sono tanti. D'Orazio e Baschirotto a tre cilindri. Cambi azzeccati: bene i subentrati dalla panchina
...

 

 

di Andrea Ferretti

 

Leali 6 – Neutralizza il diagonale di Murano (poteva fare di più?) ma non può nulla sulla ribattuta di Carretta. Poi viene infilato dalla potente rasoiata di Rosi. Per il resto poco impegnato, ma sempre vigile

Baschirotto 5,5 – Soffre in fase difensiva, come in occasione del primo gol quando interviene goffamente su Murano che lo supera prima di calciare in porta. Poco propositivo nella metà campo avversaria

Botteghin 6,5 – Governa la difesa con anticipi decisi e puntuali. Di testa fa valere la stazza. Un’altra prova convincente per il difensore centrale brasiliano. Ammonito.

Avlonitis 6,5 – Murano e Carretta dalle sue parti non hanno vita facile. Con Botteghin c’è già grande intesa e la difesa bianconera regge agli assalti insistenti del Perugia

D’Orazio 5,5 – Falzerano nel primo tempo lo mette in grossa difficoltà. Partita di sacrificio dove bada soprattutto alla fase difensiva

Collocolo 7 – Uno dei migliori in campo per quantità e qualità. Spende tante energie sia in fase difensiva che offensiva con ripartenze fulminee. Sfiora anche il gol, ma Chichizola glie lo nega con una prodezza

Buchel 6,5 – A centrocampo detta i tempi di gioco e mette ordine quando è il momento di costruire azioni offensive. Sottil non può fare a meno di lui. Ammonito.

Saric 9 – È il protagonista della serata. Due gol, uno più bello dell’altro. Il primo col mancino, il secondo di destro, entrambi da fuori area. Si procura anche il rigore che completa la rimonta. Esce stremato tra gli applausi dei tifosi ascolani presenti

Fabbrini 6 – Tra le linee non da punti di riferimento alla difesa umbra e tenta qualche scorribanda palla al piede senza però trovare sbocchi. Subisce numerosi falli procurandosi punizioni importanti

Dionisi 6,5 – Partita di sacrificio sempre lontano dalla porta. Ha il merito di realizzare con freddezza il rigore che ribalta il risultato e riporta l’Ascoli in vantaggio. Per il capitano è il settimo gol in maglia bianconera in appena 20 partite. Peccato il secondo giallo in due partite.

Bidaoui 5,5 – In dribbling è difficile da fermare, ma i costanti raddoppi di marcatura lo limitano molto. Si divora un gol davanti a Chichizola su perfetto assist di Dionisi

Eramo, Caligara (dal 25’st) e Castorani (dal 32’st) 6 – Il loro ingresso porta forze fresche al centrocampo nel momento decisivo della partita

Salvi e De Paoli (S.V.) – Giocano solo 8 minuti, recupero compreso, ma per loro è il debutto in campionato. A tempo di record quello del giovane attaccante De Paoli

Sottil 7



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X