Quantcast
facebook rss

Ascoli, Fabbrini: «Gli episodi
ci stanno andando contro»
Quaranta: «Non molliamo»

SERIE B - Anche i calciatori non fanno allarmismi dopo la sconfitta con la Spal. Il trequartista: «Nel complesso è stata fatta una buona gara. Dobbiamo stare calmi e pensare a lunedì». Il centrale abruzzese ancora titolare: «Avremmo meritato di più»
...

di Salvatore Mastropietro

 

Il ko odierno contro la Spal ha probabilmente lasciato più rabbia e negatività tra i tifosi – piuttosto delusi allo stadio e sui social – che all’interno del gruppo squadra in casa Ascoli. E’ questo quello che traspare dalla sala stampa del “Del Duca”, dove le parole dei protagonisti si sono basate sul fatto di aver fornito nel complesso una buona prestazione. Lo ha sostenuto mister Sottil, così come anche Diego Fabbrini e Danilo Quaranta, intervenuti nel post partita per analizzare dal loro punto di vista quanto fatto oggi.

Fabbrini

«Penso – ha esordito Fabbrini – che anche oggi la squadra abbia fatto una buona partita. Chiaramente non è facile in Serie B dove le partite vengono decise dagli episodi e ultimamente ci stanno andando contro. Durante la stagione capitano dei momenti così. Nel secondo tempo secondo me abbiamo creato delle occasioni pur non calciando in porta. Nessuno di noi è contento però penso che dobbiamo stare calmi e pensare subito alla gara di lunedì. Durante la partita abbiamo cercato di cambiare qualcosina, io mi sono spostato un po’ a sinistra, purtroppo non siamo riusciti ma loro si sono chiusi bene. È mancata la reazione? Non tutte le partite sono uguali, a mio avviso loro hanno fatto quel gol e poi di occasione non ne hanno avute molte. Bisogna fare di più, ma ormai dobbiamo solo pensare ad accantonare questa prova. Io in panchina dopo il rientro di Sabiri? Sono un professionista, quando il mister mi manda in campo cerco di fare del mio meglio e basta».

Quaranta

Con le scelte di oggi mister Sottil ha confermato come abbia piena fiducia in Quaranta, schierato da titolare questa volta al posto di Botteghin: «In questo periodo le cose non ci stanno dicendo bene. Oggi di certo non meritavamo la sconfitta, abbiamo concesso un solo tiro in porta. Siamo uniti per uscirne tutti insieme il prima possibile. Sono cinque partite senza vittoria, i risultati non sono quelli sperati e da domani si riparte pensando al Pisa senza mollare di un centimetro. Il rapporto con gli altri centrali? Siamo in quattro, c’è anche Tavcar. Il mister ci sta ruotando, noi ci alleniamo forte per farci trovare pronti, io non ho preferenze con chi giocare. Mi trovo bene sia con Botteghin sia con Avlonitis. Fin qui ci sono stati diversi cambi, ma ci sono tante scelte. L’occasione del gol? Era una palla inattiva battuta veloce, lo analizzeremo domani».

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X