Quantcast
facebook rss

Il Covid torna a bussare negli ospedali
del Piceno: 7 i pazienti ricoverati

CORONAVIRUS - Tre, in 24 ore gli accessi al Pronto Soccorso del "Mazzoni" di Ascoli: intubata una donna non vaccinata di 82 anni. Oltre ai 3 in Rianimazione, ce ne sono altri 3 in semi intensiva al "Madonna del Soccorso" di San Benedetto. L'aggiornamento del Servizio Sanità regionale, parla anche di 22 nuovi casi in provincia su 172 nelle Marche
...

Il Pronto Soccorso del “Mazzoni” di Ascoli

Il Covid torna a bussare anche negli ospedali del Piceno: oggi, 6 novembre, oltre ai 3 pazienti in Rianimazione, al “Madonna del Soccorso” di San Benedetto si sono aggiunte tre persone ricoverate in regime di semi intensiva, gestiti dal personale di una Medicina d’urgenza che sta scontando la carenza di personale medico, con un turno in meno di notte.

Al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, nelle ultime 24 ore – dopo diversi giorni di tregua – si sono verificati tre accessi, tra cui una donna di 82 anni – non vaccinata – che ha avuto bisogno di essere intubata ed in giornata sarà trasferita ad Ancona. Una seconda paziente, in questo caso vaccinata, meno grave della prima, sarà pure ricoverata in una struttura Covid fuori dall’Area Vasta 5. Per una terza non si è reso necessario il ricovero.

La quarta ondata sta arrivando anche qui e, di pari passo con l’aumento del contagi – oggi il Servizio Sanità regionale conta 172 nuovi casi nelle Marche – cresce la richiesta di ospedalizzazione.

Rispetto a ieri in regione si registrano tre ricoveri in più, con due persone in più in terapia intensiva (oggi sono 23 i posti letto occupati in questo tipo di reparti). In totale sono 85 i ricoverati nelle Marche. A questi si aggiungono 6 pazienti che si trovano nei Pronto soccorso della Regione (oltre a l paziente del “Mazzoni” destinato ad essere il terzo in una Rianimazione, ce ne sono 2 Macerata, 2 a Senigallia ed uno a Fermo).

C’è il vaccino che, per fortuna, sembra funzionare come protezione dalle forme più acute. Ma non tutti sono coperti dal farmaco anti Covid il quale, come in tutte le campagne vaccinali, non garantisce la stessa risposta per tutti ed allo stesso modo.

I 172 nuovi casi Covid in regione, emersi dall’esame di 2.014 tamponi nel percorso nuove diagnosi (positivo l’8,5% dei campioni), sono distribuiti tra le province di Ancona (63), Pesaro (37), Macerata (21), Fermo (27), due da fuori regione e appunto Ascoli (22).

 Trentadue delle persone contagiate mostrano sintomi.

m.n.g.

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X