Quantcast
facebook rss

Covid, solo 3 comuni “a zero”
contagi nel Piceno: cresce
l’allarme nei piccoli centri

CORONAVIRUS - Arquata, 10 contagi su poco più di 1.000 residenti. Acquasanta ne ha 18 su 2.600 anime. Dieci anche tra i 500 cittadini di Montedinove. Montefiore, 35 i casi, detiene il primato di incidenza nelle Marche
...

Sono solo 3 i comuni del Piceno dove ad oggi, 13 dicembre, dal report del Servizio Sanità regionale, non si registrano casi di persone positive al Covid. E sono Carassai, Montemonaco e Rotella.

Scendono a San Benedetto, che la scorsa settimana aveva superato i 400 contagi: oggi sono 331 con 472 cittadini in quarantena. Ascoli è stabile a 150 positivi al virus, 223 i quarantenati.

A Grottammare i positivi totali sono ora 107  (132 in isolamento). A Monteprandone, dove il sindaco Sergio Loggi ha emesso un’ordinanza di obbligo all’uso della mascherina in alcune zone della citta ed ha sospeso l’attività sportiva, si contano 133 casi e 163 quarantene.

Cresce l’allarme in piccoli centri come Arquata, 10 contagi su poco più di 1.000 residenti. Acquasanta ne ha 18 su 2.600 anime. Dieci anche tra i 500 cittadini di Montedinove. Montefiore, 35 i casi, detiene il primato di incidenza nelle Marche. Raddoppiati i positivi a Cupra Marittima, ora sono 50. Ripatransone ne annovera 40 su 4.000 abitanti.

Negli altri comuni: Acquaviva (28), Castel di Lama (38), Castignano (21), Colli del Tronto (12), Comunanza (10), Folignano (25), Montalto (18), Monsampolo (26), Spinetoli (22), Massignano (10), Offida (38).

Con contagi “inferiori a 5” ci sono Appignano, Castorano, Cossignano, Force, Maltignano, Montegallo, Roccafluvione, Rotella, Venarotta.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X