Quantcast
facebook rss

Porto d’Ascoli, arriva una sconfitta (2-1) che brucia: il Chieti la spunta in pieno recupero

SERIE D - Gli uomini di Ciampelli cedono solo nel finale sul campo degli abruzzesi dopo un tempo in inferiorità numerica. Non basta il momentaneo pareggio di Spagna. Oltre il danno la beffa: D'Alessandro, Napolano e Rossi salteranno il derby contro la Sambenedettese
...

 

Dopo tre risultati utili il Porto d’Ascoli trova la prima sconfitta del proprio 2022 sul campo del Chieti. Al “Guido Angelini” va in scena un match dalle mille emozioni, che alla fine vede trionfare gli abruzzesi in pieno recupero tra nervosismo e mille polemiche (tre espulsioni per la squadra di Ciampelli, che nel prossimo turno affronterà l’importantissima sfida contro la Sambenedettese).

Davide Ciampelli del Porto d’Ascoli

L’approccio al match è favorevole ai padroni di casa, che sfiorano il vantaggio con un colpo di testa di Orlando e con un tentativo dalla distanza di Fabrizi. Il match si sblocca al minuto 21 grazie a un calcio di rigore concesso al Chieti dall’arbitro Marini per un presunto fallo di mano di Marini. Dal dischetto Mele è implacabile e spiazza Testa. La gara diventa spigolosa, ma il Porto d’Ascoli tenta di reagire alzando il baricentro senza però mai rendersi pericoloso. Da registrare un tentativo di Napolano dalla lunga distanza e un potenziale contropiede non concretizzato da Marini.

D’Alessandro

Nella ripresa il piglio della squadra di Ciampelli è decisamente migliore, ma dopo pochi minuti la situazione si complica ulteriormente quando D’Alessandro entra in tackle su Siracusa. L’intervento è giudicato falloso dal direttore di gara, che estrae il secondo giallo agli indirizzi del centrocampista biancoceleste. Nonostante l’inferiorità numerica il Porto d’Ascoli prende coraggio e sfiora il gol con una bella conclusione di Evangelisti al 56′. È solo il preludio al gol, che arriva al minuto 69 al termine di una mischia in area di rigore: Spagna colpisce di testa su cross di Napolano impensierendo il portiere avversario Forti, che blocca la sfera solo dopo la linea di porta.

Il Chieti si riversa in avanti negli ultimi 20 minuti per provare a sfruttare la superiorità numerica. Il Porto d’Ascoli si difende con ordine, ma al 92′ si deve arrendere al classico episodio su palla inattiva: Puglielli svetta più in alto di tutti e di testa manda alle spalle di Testa. Negli ultimi minuti di recupero agli uomini di Ciampelli saltano i nervi: Napolano viene espulso dalla panchina per proteste e anche Rossi si vede recapitare un cartellino rosso per un fallo di frustrazione su Orlando.

Oltre al ko il rammarico più grande viene dal fatto che i tre espulsi (D’Alessandro, Rossi e Napolano) saranno costretti a saltare la stracittadina contro la Samb. E sono assenze che, vista l’importanza dei tre calciatori a livello di campo e non, rischiano di farsi sentire.

In classifica i biancocelesti restano quarti a quota 33 punti. Alle proprie spalle, però, la ressa è tanta con ben sei inseguitrici raccolte in appena tre punti.

Spagna, un altro gol

CHIETI: Forti, Di Renzo, Siragusa, Mele, Bassini, Pietrantonio, Di Mino, Mariani (40’st Coulibaly), Fabrizi (19’st El Ouazni), Ventola, Orlando. Allenatore: Lucarelli

PORTO D’ASCOLI: Testa, Pasqualini (9′st Rossi), Passalacqua, Sensi, Verdesi, Napolano (40’st Battista), Marini (1′st Evangelisti), D’Alessandro, Spagna, Pietropaolo, Sabatini (19′st Petrini). Allenatore: Ciampelli

Reti: 20’pt Mele (C), 25’st Spagna (P), 47’st Puglielli (C)

Note: espulsi 5’st D’Alessandro (P) per doppia ammonizione, 49’st Napolano (P) per proteste, 50’st Rossi per gioco falloso

 

s. m.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X