Quantcast
facebook rss

Coppa Italia, Samb di rigore:
sconfitto il Porto d’Ascoli (1-0)
con gol di Ferri Marini

SERIE D - I rossoblù accedono ai sedicesimi grazie al tiro dal dischetto del numero dieci, in rete al 19' del secondo tempo. Inutile forcing finale dei ragazzi di Ciampelli. Mercoledì 10 novembre, sempre al "Riviera", sfida al Notaresco
...

di Benedetto Marinangeli 

 

Un rigore di Ferri Marini al 19’ del secondo tempo permette alla Samb di battere il Porto d’Ascoli e di accedere ai sedicesimi di finale della Coppa Italia di Serie D.

Gioia Samb

Antonioli deve fare a meno degli infortunati Mendicino, De Sena, Cum e Fabretti ma allo stesso tempo schiera una formazione competitiva con un inedito 4-2-3-1 con Angiulli e Isacco in mediana e con Ferretti, Ferri Marini e Travaglini dietro a Svarups.

Ciampelli risponde con il 4-3-3 dando spazio alle seconde linee, tenendo nell’undici di partenza i titolari Pasqualini, Sensi e D’Alessandro. All’ ex Henry Shiba il compito di guastatore in avanti. La prima azione degna di nota del match è rossoblù. All’ 11’ pt è bravo Finori a respingere in tuffo una punizione di Angiulli dalla distanza.

Dopo sei minuti si infortuna Battisti al termine di un contrasto con Angiulli, con Ciampelli che al suo posto inserisce il baby Nociaro. Il Porto d’Ascoli si affaccia dalle parti di Abbrandini al 26’ pt con un colpo di testa di Sensi dopo una punizione calciata da Monachesi. Ma il pallone si perde sul fondo. Ci prova anche Sabatini ma senza alcun esito.

La risposta della Samb al 40’ è affidata a Ferri Marini che di testa impegna a terra Finori dopo un cross di Alboni.
Subito tre cambi ad inizio ripresa per la Samb con Varga al posto di De Santis, Lisi per Isacco e Amato per Travaglini con lo spostamento sulla trequarti di Lorenzoni. E ci prova subito Ferri Marini con una conclusione di sinistro alta sulla traversa.

Ferri Marini in gol

È sempre il numero dieci rossoblù al 7’ ad impegnare a terra l’estremo difensore biancoceleste. Al 16’ per il Porto d’Ascoli è Pasqualini a calciare alto da buona posizione. Partita che vive di singoli episodi. E due minuti dopo ecco quello che cambia l’inerzia del match. Ferretti dalla distanza impegna un incerto Finori che non blocca in pallone e poi frana addosso a Ferri Marini. Eremitaggio di Ancona non ha dubbi ed indica il dischetto. Dagli undici metri il numero dieci rossoblù non perdona.

Il Porto d’Ascoli si getta in avanti ed al 34’ reclama un penalty per un fallo di mano in area su conclusione di Nociaro. È sempre il numero 18 biancoceleste al 42’ ad impegnare nella respinta a terra Abbrandini con una conclusione a filo d’erba. È poi Ferretti a trovare la buona opposizione di Finori. Il Porto d’Ascoli si getta in avanti alla ricerca del pari ma non sfonda il bunker rossoblù. Mercoledì prossimo 10 novembre sempre al “Riviera” la Samb affronterà il Notaresco per i sedicesimi di finale.

SAMB: Abbrandini, De Santis (1’ st Varga), Alboni, Ferretti, Ferri Marini (35’ Di Domenicantonio), Zgrablic, Lorenzoni, Isacco (1’ st Lisi), Travaglini (1’ st Amato), Svarups, Angiulli (31’ st Cipolletta). A disp. Bruno, Miruku, Amoruso, Peroni. All. Antonioli

PORTO D’ASCOLI: Finori; Pasqualini (35’st Battista), Sensi, Shiba, Aliffi, Battisti (17’ pt Nociaro), Clerici (31’ st Massi), D’Alessandro (38’ st Napolano), Monachesi (24’ st Rossi), Pietropaolo, Sabatini. A disp. Testa, Petrini, Passalacqua, Centi. All. Ciampelli.

Arbitro: Eremitaggio di Ancona

Guardalinee: Maroni-Piccinini

RETI:19’ st Ferri Marini (rig.)

Note: Amm. De Santis (S), Varga (S). Angoli 2-1 per la Samb. Rec. 3’ pt, 5’ st




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X