Quantcast
facebook rss

La Samb aspetta il Nereto, Alfonsi: «Sarà una battaglia e dobbiamo farci trovare pronti»

SERIE D - Il tecnico rossoblù alla vigilia: «Nelle ultime gare ce la siamo vista con squadre che ci precedono in classifica, ora dobbiamo essere bravi lo stesso contro chi si segue». Angiulli convocato dopo l'operazione: «Lo portiamo in panchina con noi per fargli riassaporare il gusto dello spogliatoio poi vedremo in corso di gara»
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Samb, occhio al Nereto. La classifica degli abruzzesi non deve indurre i rossoblù ad abbassare la guardia. La formazione di Del Grosso è penultima in classifica ma è reduce da tre pareggi consecutivi. Tra le sue fila c’è Davide Salvatori che nella stagione 2015-2016 con la maglia della Samb vinse il campionato di Serie D, quando presidente era Franco Fedeli e come compagno di squadra aveva Diego Conson che a gennaio è tornato a vestirsi di rossoblù.

 

Angiulli

Una partita, quindi, che riveste particolari insidie, con la Samb che dovrà stare attenta a non scoprirsi ed a colpire al momento opportuno. Il tecnico Sante Alfonsi insieme a Stefano Visi mantengono alta la concentrazione nello spogliatoio. Non sono, infatti, ammessi passi falsi dopo la bella striscia di risultati (tre vittorie ed un pareggio) conseguiti contro le formazioni di vertice.

 

«Una partita – dice Alfonsi – che dobbiamo affrontare come tutte le altre. Nelle ultime gare ce la siamo vista con squadre che ci precedono in classifica, ora dobbiamo essere lo stesso bravi contro chi si segue. Il Nereto sulla carta ha dei problemini ma è reduce da tre pareggi consecutivi. Stanno facendo bene anche loro e quindi non dobbiamo farci trovare impreparati. Dovremo avere lo stesso atteggiamento delle precedenti gare perché gli abruzzesi verranno a fare battaglia su ogni pallone ed anche noi dovremo fare così ed anche più di loro».

 

Sulla formazione che domani (fischio d’inizio alle ore 14.35 in segno di solidarietà con il popolo ucraino) scenderà in campo, Alfonsi come al solito è abbastanza ermetico. «La faremo – spiega – come al solito domani mattina. Come ogni domenica ci sono da valutare diverse cose, a partire dagli under che obbligatoriamente devono scendere in campo. Sicuramente, metteremo in campo l’undici migliore per affrontare il Nereto».

 

Alfonsi e Visi

Visi e Alfonsi dovranno fare a meno di Isacco, Varga e Ferri Marini. Ma nella lista dei convocati c’è anche capitan Angiulli. «Lo portiamo in panchina con noi – è sempre Alfonsi che parla – per fargli riassaporare il gusto dello spogliatoio. E poi vedremo cosa succede in corso di gara».

 

Insomma c’è la possibilità che Angiulli possa anche giocare qualche minuto. L’ultima gara disputata dal centrocampista rossoblù risalire allo scorso 5 dicembre nella vittoria sul Castelnuovo. Poi è stato operato a Verona a fine gennaio dal professor Claudio Zorzi per la microfrattura al collo del piede sinistro. Dopo il dovuto periodo di riabilitazione, nel corso della settimana Angiulli è tornato ad allenarsi con il pallone e quindi il suo rientro in squadra è prossimo.

 

Visi e Alfonsi nel corso della settimana hanno provato il tandem offensivo Fall-Cardella con la possibilità di impiegare il 2003 D’Agosto nel ruolo di trequartista. Sembra scontata la conferma dei tre over in mediana ed a questo punto a difendere la porta della Samb ci sarà il 2001 Abbrandini. Ma lo staff tecnico ha in mente altre soluzioni. Le carte verranno scoperte solo al momento della presentazione della distinta all’ arbitro.

 

Luca Capriuolo di Bari (assistenti De Chirico e De Palma) il fischietto designato a dirigere Samb-Nereto.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X