Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Samb: sfuma Carmine Parlato, il tecnico del Trento sceglie la Casertana

SERIE D - Il silenzio da parte del presidente Renzi ha indotto Parlato ad accettare le avances del club campano. Ora la dirigenza rossoblù dovrà orientarsi su un nuovo profilo. Tomas piace al Lumezzane, mentre Lulli è stato richiesto dal Campobasso. L'ex tecnico Donati allenerà il Legnago
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Carmine Parlato ha deciso. Allenerà la Casertana. L’indiscrezione arriva dal sito “TuttoC.com”. Il tergiversare da parte della Samb ha indotto il tecnico campano a chiudere con il club campano che nella prossima stagione agonistica punta a salire in Serie C. Andrà a sostituire Vincenzo Feola. Evapora così l’opzione numero uno per la panchina rossoblù.

Tomas è richiesto

Nei giorni passati c’era stato un colloquio informale tra il presidente Renzi e Parlato e sembrava che si fosse instaurato un discorso che avrebbe portato il tecnico del Trento a sedersi sulla panchina rossoblù. Ed invece il silenzio da parte della Samb ha indotto Parlato a scegliere Caserta. L’opzione numero uno è così svanita. Ora bisognerà vedere come si vorrà orientare il club rossoblù.

Certo è che se si vuole puntare alla vittoria del campionato questo immobilismo non va assolutamente bene. Certo a luglio scadono i termini per l’iscrizione alla Serie D, ma un campionato di vertice ha bisogno di un programma serio e dettagliato da concretizza in tempi stretti. Dalla Samb, invece, non arriva alcuna notizia, non si ufficializza nulla ed anche i calciatori sono in attesa di comunicazioni dalla dirigenza. Tra quindici giorni si svincoleranno, come da regolamento, e potranno accettare le richieste di altre società.

Se si vuole puntare a vincere si deve iniziare a parlare con loro per arrivare anche ad un accordo per la prossima stagione agonistica. Questa Samb ha confermato che con piccoli accorgimenti può puntare in alto e cioè a vincere il prossimo campionato di Serie D. Tra i più richiesti c’è il centrale difensivo Luka Tomas con il Lumezzane in pole position. Luca Lulli ha ricevuto un’offerta dal Campobasso in C, mentre Ameth Fall ha diversi club di D che lo corteggiano. Il 2001 Lisi è nel mirino di club di categoria superiore. Insomma è caccia ai rossoblù con la società che tace. E questo non è un bel segnale.

Intanto l’ex tecnico della Samb Massimo Donati riparte dalla Serie D. Nella prossima stagione agonistica di siederà sulla panchina del Legnago. L’occasione per riscattare la sfortunata parentesi con il club rossoblù conclusasi con l’esonero il 31 ottobre 2021 dopo la sconfitta per 3-1 con il Vastogirardi.

LE ALTRE DI SERIE D

Atmosfera elettrica nel vicino Abruzzo con almeno tre club che stanno valutando bene il da farsi per la prossima stagione agonistica. A Notaresco Salvatore Di Giovanni dopo quattro anni ha deciso di lasciare il team rossoblù. Ora nel centro del teramano si sta lavorando per garantire l’iscrizione al prossimo torneo. L’ormai ex patron Di Giovanni è stato accostato negli ultimi giorni al Teramo, al Giulianova e all’Aquila.

A Chieti l’attuale proprietà che fa capo a Giulio Trevisan è al lavoro per cedere la società. Ci sarebbero alcuni imprenditori interessati a subentrare. Le trattative sono seguite con grande interesse anche dall’Amministrazione Comunale.

A Vasto il presidente Franco Bolami sta riflettendo su cosa fare, dopo aver giocato una intera stagione con le gare casalinghe con lo stadio Aragona off limits. Alla fine però il dirigente aragonese dovrebbe continuare la sua avventura al vertice del calcio biancorosso.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X