Quantcast
facebook rss

Ascoli, Botteghin suona la carica: «A Bari dobbiamo giocare con il cuore, facciamo parlare i fatti»

SERIE B - Il centrale bianconero in vista del match del "San Nicola": «La delusione dopo il ko con il Modena è stata grande. Dobbiamo ritrovare la fiducia tornando a fare le cose semplici. Normale avere dei momenti di difficoltà, ma dobbiamo uscirne il prima possibile». Picchio Village: prosegue la preparazione agli ordini di Bucchi
...

di Salvatore Mastropietro

 

Prosegue la preparazione in casa Ascoli in vista del prossimo impegno di campionato, in programma sabato 15 ottobre alle 16,15 sul campo del Bari. Per prepararsi al difficile impegno del “San Nicola” contro la squadra più in forma del campionato, nonché capolista al pari della Reggina, mister Bucchi sta lavorando molto sull’aspetto tattico. La seduta odierna di allenamento, preceduta dalla consueta colazione collettiva, è stata incentrata su attivazione motoria, circuito di forza e partite a tema. Presente a bordo campo anche il presidente Carlo Neri.

 

Botteghin (foto Ascoli Calcio)

A margine della seduta odierna il difensore bianconero Eric Botteghin si è trattenuto di fronte ai microfoni del club. Il centrale brasiliano, che non sta facendo mancare le proprie prestazioni nonostante il rendimento negativo della squadra, è tra i più esperti del gruppo e, dunque, tra quelli a cui occorre fare affidamento per provare a uscire da un momento simile: «La cosa più difficile in un periodo così è ritrovare la fiducia. Questa si ottiene tornando a fare le cose semplici, cercando di fare meno errori possibili e lavorando forte. Più di ogni altra volta dobbiamo giocare con il cuore e dare qualcosa di più».

 

Sul ruolo dei più esperti: «Noi dobbiamo essere un esempio, parlare con i più giovani non solo con le parole ma soprattutto con i fatti sul campo. Il mio rendimento personale? È gratificante fare gol e fare assist, ma non posso essere soddisfatto se non vinciamo e se la difesa fallisce. Le prestazioni individuali non contano niente se non portano al successo».

 

Bellusci (squalificato al “San Nicola”) e Botteghin

Sulle cose da migliorare dopo la sconfitta interna contro il Modena: «Abbiamo avuto un momento di riflessione su ciò che stiamo facendo di sbagliato, sia a livello individuale sia come gruppo. La delusione dopo la sconfitta casalinga di sabato è stata molto grande, anche perché venivamo da una buona prestazione a Benevento. Dobbiamo dimenticare subito questa partita, sappiamo che non possiamo andare avanti così. Personalmente mi aspettavo un campionato complicato, così come lo è stato l’anno scorso. È normale avere dei momenti di difficoltà, ma dobbiamo essere bravi a uscirne il prima possibile. A Bari dobbiamo combattere insieme, in questo campionato se non giochi con il cuore non è facile vincere, ma noi siamo uniti e siamo forti, solo così possiamo fare una buona prestazione».

 

ARBITRO – È Daniele Rutella di Enna l’arbitro designato per dirigere Bari-Ascoli. Il fischietto, che non ha mai incrociato il Picchio nel corso della sua carriera, sarà coadiuvato dagli assistenti Daniele Marchi di Bologna e Alessio Saccenti di Modena. Quarto Ufficiale Adolfo Baratta della sezione di Rossano, al VAR Fabio Maresca di Napoli, AVAR Gianpiero Miele di Nola.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X