Quantcast
facebook rss

Ascoli: ritorno da Benevento con segnali di ripresa, ma contro il Modena serviranno conferme definitive

SERIE B - In casa bianconera la reazione tanto auspicata c'è stata. Buone sensazioni dalla novità del 3-5-2, anche se sono diversi i meccanismi da perfezionare. Sabato contro i canarini dell'ex Tesser un match da vincere senza se e senza ma
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo due settimane di sosta, in cui inevitabilmente le chiacchiere hanno preso il sopravvento sui fatti, finalmente nel campionato di Serie B è tornata aria di calcio giocato. Il match di ieri tra Benevento ed Ascoli, due squadre che arrivavano alla gara in pieno momento negativo, lascia entrambe con un po’ di amaro in bocca da una parte, ma con la consapevolezza di avere diversi punti da cui ripartire.

 

Tra le due quella che torna a casa con maggiori sensazioni positive è senz’altro l’Ascoli. Per circa 60 minuti (i primi 45 più il quarto d’ora finale) la squadra bianconera è stata la compagine meglio messa in campo, più pericolosa e in controllo del match. Purtroppo, poi, è stato l’approccio alla prima parte della seconda frazione a pesare nell’economia del risultato.

 

Dal punto di vista tattico il bilancio concernente la novità del 3-5-2 può essere considerato sostanzialmente positivo. Dopo le sconfitte arrivate prima della sosta contro Perugia e Parma, fin dalle prime battute del match è apparso chiaro l’indirizzo fornito da mister Bucchi: ripartire dalle cose semplici, senza strafare in fase di possesso. L’aspetto maggiormente positivo è stato quello di una squadra compatta in entrambe le fasi, brava ad abbassarsi al momento giusto e ad accompagnare le azioni offensive con un discreto numero di uomini. Segnali incoraggianti sono arrivati anche a livello mentale e caratteriale.

 

Bucchi al “Picchio Village” (foto Ascoli Calcio)

Restano da perfezionare meccanismi offensivi, così come quelli della difesa a tre (o a cinque, che dir si voglia). Su questo si comincerà a lavorare da domani, martedì, al “Picchio Village” in vista del prossimo impegno contro il Modena, in programma sabato alle 14 tra le mura del “Del Duca”. Se il match del “Vigorito”, al netto del rammarico per due punti sfumati, ha lasciato qualche sensazione positiva, contro i canarini dell’ex Tesser occorrerà trovare conferme definitive.

 

Mister Bucchi in questo inizio di campionato ha sempre messo l’accento sull’importanza della prestazione e dell’atteggiamento giusto, ma quella contro gli emiliani sarà la classica gara da vincere senza se e senza ma.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X