Quantcast
facebook rss

Ascoli, gli Ultras placano le polemiche: «Archiviate le incomprensioni, ora remiamo tutti dalla stessa parte»

SERIE B - Il popolare gruppo organizzato interviene dopo le tante voci degli ultimi due giorni: «Abbiamo avuto un lungo e acceso confronto con la squadra dopo Benevento. Contro il Modena il "Del Duca" deve essere una bolgia»
...

 

di Salvatore Mastropietro 

 

Non è bastata la fine della striscia di due sconfitte consecutive per riportare serenità e ricompattare tutto l’ambiente in casa Ascoli. Il motivo di qualche malumore dopo il pareggio di Benevento, come spesso capita, è extra campo.

 

Cristian Bucchi (foto Ascoli Calcio)

A scatenare il solito tam tam sui social è stato un episodio avvenuto nell’immediato post partita del match del “Vigorito”, di cui sono stati protagonisti Cristian Bucchi e alcuni tifosi dei 177 presenti nel settore ospiti. A diversi supporters bianconeri non era andato giù dopo la gara contro il Parma il fatto che il tecnico classe 1977 non si fosse recato sotto la Curva con il resto del gruppo squadra. Proprio questo probabilmente sarebbe stato il motivo scatenante di un piccolo scambio tra le controparti, avvenuto soprattutto a gesti.

 

I tifosi presenti al “Vigorito”

L’episodio è subito rimbalzato su gruppi e chat dei tifosi bianconeri ed è successivamente scattata la divisione tra chi – molti – ha considerato l’avvenuto come non meritevole di importanza (specie dopo la tensione accumulata nel corso del match e nel corso delle ultime due settimana) e chi – pochi – l’ha considerato come una grave mancanza di rispetto. Come se non bastasse ciò, all’indomani della partita del “Vigorito” è apparsa una scritta contro il mister all’esterno del “Picchio Village”, su cui decidiamo di glissare visto il contenuto inqualificabile e la mancanza di una firma che vada ad identificare un tifoso o un gruppo. Può essere considerato, dunque, il frutto di un leone da… bomboletta.

 

A prendere posizione nelle ultime ore ci ha pensato il popolare gruppo organizzato degli “Ultras 1898” con una nota pubblicata sui propri profili social. Il comunicato fa chiarezza su un confronto avuto con la squadra dopo Benevento-Ascoli e richiama anche l’attenzione dell’ambiente sul prossimo importantissimo impegno contro il Modena, in programma sabato alle 14.

 

Bianconeri a rapporto sotto la Curva Nord dopo Ascoli-Parma (foto Ascoli Calcio)

«A seguito delle opache prestazioni dei bianconeri – si legge – e delle relative incomprensioni di fine gara, abbiamo deciso, come sempre fatto in questi anni, di risolvere in maniera netta la questione, senza trascinare rancori e comportamenti che danneggiano solo l’Ascoli. Dispiace che in tanti ci attribuiscano parole e comportamenti che non sono nel nostro DNA, senza neanche sentire quello che abbiamo da dire, e senza riconoscerci quella maturità che ci ha portato negli anni a contribuire a diverse salvezze insperate e a risultati impensabili solo qualche settimana prima. Domenica sera, subito dopo la partita di Benevento, al rientro in città, una nostra delegazione ha incontrato squadra, mister e società. Dopo un acceso e necessario confronto, tutti insieme abbiamo deciso di mettere da parte e archiviare le incomprensioni accumulate fino ad oggi e di remare tutti insieme nella stessa direzione, nell’interesse dell’Ascoli Calcio. Ripartiamo da Sabato: il Del Duca deve essere una bolgia per portare a casa la vittoria».

 

PICCHIO VILLAGE – Prosegue al Picchio Village la preparazione dei bianconeri in vista della sfida di campionato col Modena. Oggi pomeriggio la squadra ha svolto una seduta incentrata su attivazione motoria, lavoro metabolico e partita. Domani è in programma un allenamento alle ore 11 sempre presso il centro sportivo.

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X