Quantcast
facebook rss

L’Ascoli inizia il proprio novembre: tre impegni da non fallire per continuare a correre

SERIE B - Nel giorno del 124° compleanno del club bianconero, prosegue la preparazione agli ordini di Bucchi, che vuole dare continuità all'ottimo lavoro delle ultime settimane. Primavera: Pergolizzi ha rassegnato le dimissioni per motivi personali, al suo posto il vice Nosdeo. Ex Picchio: a Venezia Soncin promosso al posto di Javorcic, Dionigi esonerato a Cosenza
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Il giorno di Ognissanti non è mai un giorno come gli altri per tutto il mondo del Picchio. 124 anni fa iniziò, grazie all’impegno di dodici giovani ascolani, la storia della Candido Augusto Vecchi. Le radici dell’Ascoli Calcio, che ha scritto e continua a scrivere pagine importanti di storia del calcio marchigiano e nazionale, risiedono proprio in quella società ed è giusto ricordarlo, come hanno fatto il club di Corso Vittorio Emanuele ed anche la Lega B sui propri canali social.

 

(foto Ascoli Calcio)

Sul campo, intanto, prosegue la preparazione agli ordini di mister Cristian Bucchi. La seduta mattutina sul terreno del “Picchio Village” è stata articolata in esercitazione di forza muscolare in palestra, esercitazioni tattiche per reparti e di squadra e una partita a pressione. Domani è in programma un allenamento alle ore 11 sul terreno del centro sportivo; stesso programma per giovedì, giorno in cui la squadra partirà per la trasferta di Brescia (match in programma sabato alle ore 14).

 

Proprio al “Rigamonti” inizierà il novembre della squadra bianconera, che nel mese in questione dovrà disputare tre partite: Brescia-Ascoli il 5 novembre (ore 14), Ascoli-Frosinone l’11 novembre (ore 20,30), Sudtirol-Ascoli il 27 novembre (ore 15). La speranza è quella di proseguire il grande lavoro svolto nelle ultime settimane, che ha riportato la compagine di mister Bucchi – a cui vanno riconosciuti meriti per svariate motivazioni, a partire dall’aspetto tattico – in piena zona playoff dopo un momento di difficoltà che aveva rischiato di far mancare quella compattezza di ambiente necessaria per il Picchio.

 

Il bilancio del mese di ottobre appena concluso parla di 3 vittorie (contro avversari di spessore come Bari, Cagliari e Venezia), un pareggio (sul campo del Benevento) e un ko (contro il Modena). A ciò si aggiunge anche una prestazione di livello in Coppa Italia contro la Sampdoria, match in cui l’impresa è sfumata solo ai rigori.

 

Rosario Pergolizzi

PRIMAVERA – Fulmine a ciel sereno per la Primavera bianconera. L’Ascoli Calcio ha comunicato questa mattina che l’allenatore Rosario Pergolizzi ha rassegnato le proprie dimissioni per motivi personali. Si interrompe dopo circa 14 mesi, dunque, l’avventura del tecnico siciliano, ma ascolano d’adozione, che ha guidato anche la prima squadra nel 2012-2013 (5 panchine) e nel 2013-2014 (11). La conduzione tecnica della formazione Under 19 è affidata adesso al vice Nino Nosdeo, che oggi ha condotto la seduta odierna di allenamento.

 

Il “Cobra” Soncin tra i tifosi bianconeri

PANCHINE – Saltano altre due panchine del campionato di Serie B. La sconfitta casalinga contro l’Ascoli è costata cara a Ivan Javorcic. Il club arancioneroverde lo ha esonerato dopo il deludente inizio di campionato ed ha deciso di affidare la panchina ad Andrea Soncin, allenatore della Primavera. Per l’ex bianconero, accostato anche al Picchio in estate, si tratta di un ritorno in prima squadra dopo la breve parentesi del finale della scorsa stagione. Anche l’altro ribaltone verificatosi dopo l’ultimo weekend di campionato riguarda una vecchia conoscenza dell’Ascoli. Il Cosenza ha sollevato Davide Dionigi dall’incarico di allenatore dopo i recenti risultati negativi. Il suo successore, tuttavia, deve essere ancora designato: Zeman, Viali e Cosmi sono i nomi in lizza.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X