Quantcast
facebook rss

Ascoli, il ritorno alla vittoria non può più attendere: a Cosenza con il gruppo quasi al completo, ma senza ultras

SERIE B - I gruppi organizzati hanno deciso di non partire a causa delle restrizioni applicate dal GOS: al "San Vito-Marulla" saranno solo otto i supporter del Picchio. Bucchi, fresco di rinnovo, ritrova Leali dopo tre mesi e mezzo. Dionisi e Gondo tornano insieme dal primo minuto. Arbitra il maceratese Sacchi, calcio d'inizio alle 14
...

L’undici bianconero sceso in campo contro il Genoa (foto Ascoli Calcio)

 

di Salvatore Mastropietro

 

Penultimo appuntamento dell’anno solare e del girone d’andata per l’Ascoli, che domani sarà di scena al “San Vito-Marulla” di Cosenza per una gara dal peso specifico molto importante. Si affronteranno due compagini con ambizioni differenti (i calabresi vogliono tirarsi fuori dalla zona retrocessione, il Picchio vuole continuare a guardare alla parte sinistra della classifica), ma con un comun denominatore piuttosto importante: la necessità di tornare al successo. Ai padroni di casa di mister Viali manca da quattro partite, ai bianconeri addirittura da sei.

 

I tifosi bianconeri (foto Ascoli Calcio)

Il clima in casa Picchio rimane comunque positivo. Dopo settimane di continue defezioni, finalmente mister Bucchi potrà contare su un gruppo praticamente al completo. Dopo tre mesi e mezzo di assenza, anche Nicola Leali è tornato a disposizione. Quello del numero uno classe 1993, che è tornato in gruppo in settimana, è un recupero fondamentale per l’Ascoli. A ciò si aggiunge la rinnovata fiducia tra la società e lo staff tecnico, che ha portato al rinnovo fino al 2025 di Cristian Bucchi annunciato in giornata.

Non ci saranno, invece, al seguito del Picchio i gruppi organizzati. La scelta è stata presa in relazione alla decisione del GOS di rendere necessaria la tessera del tifoso (inutilizzata da diversi anni) per i residenti in provincia di Ascoli. Pare evidente come la restrizione attuata sia consequenziale ai disordini registrati domenica scorsa in occasione di Ascoli-Genoa. Al “San Vito-Marulla” saranno solo otto i supporter del Picchio.

Nicola Leali (foto Ascoli Calcio)

A livello di formazione mister Bucchi deve sciogliere un paio di dubbi. In porta il ballottaggio è tra Leali e Guarna, con il secondo estremo difensore pronto a dare ancora il proprio contributo nel caso il primo dovesse essere giudicato non ancora pronto. In difesa torna il terzetto “base” formato da Simic, Botteghin e Quaranta. Sulle fascia destra di giocano il posto Donati e Falzerano, mentre a sinistra c’è l’inamovibile Falasco. In mediana Eramo è in vantaggio su Buchel e Giovane con Collocolo e Caligara ai lati. La coppia offensiva dovrebbe essere composta da Gondo e Dionisi dopo i buoni segnali raccolti nella ripresa contro il Genoa (al netto degli errori sotto porta).

Questi i 23 calciatori convocati da Bucchi (tra gli indisponibili ci sono Bidaoui, infortunato, e Bellusci, out per problemi familiari): Baumann, Guarna, Leali, Adjapong, Botteghin, Donati, Falasco, Giordano, Quaranta, Salvi, Simic, Tavcar, Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Giovane, Ciciretti, Dionisi, Falzerano, Gondo, Lungoyi, Mendes.

Mister Bucchi (foto Ascoli Calcio)

LE PROBABILI FORMAZIONI 

COSENZA (4-3-2-1): Marson; Rispoli, Vaisanen, Rigione, La Vardera; Brescianini, Voca, Florenzi; Brignola, D’Urso; Larrivery. Allenatore: Viali
ASCOLI (3-5-2): Guarna; Simic, Botteghin, Quaranta; Donati, Collocolo, Eramo, Caligara, Falasco; Gondo, Dionisi. Allenatore: Bucchi
Arbitro: Sacchi di Macerata (assistenti Vivenzi di Brescia e Ranghetti di Chiari, quarto ufficiale Minelli di Varese, Var Nasca di Bari, Avar Muto di Torre Annunziata)
Stadio: San Vito-Marulla, ore 14



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X