facebook rss

Ai tempi del Coronavirus
la laurea è online,
32 nuovi laureati
nella sede Unicam di Ascoli

EMERGENZA CORONAVIRUS - Proclamati questa mattina, rigorosamente in modalità telematica, 32 studenti della Scuola di Architettura e Design di Unicam, che per l’occasione ha riattivato la piattaforma utilizzata in occasione del sisma del 2016

 

 

di Federico Ameli

Con l’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus estesa ormai su tutto il territorio nazionale e il primo caso di contagio nella provincia di Ascoli, da puro e semplice slogan di sensibilizzazione Io resto a casa è diventato a tutti gli effetti un imperativo categorico per tutta la cittadinanza. Come è noto, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministro dello scorso 9 marzo ha infatti prorogato la sospensione di lezioni in presenza, esami di profitto e sedute di laurea fino al prossimo 3 aprile, costringendo scuole e atenei ad adottare misure straordinarie per portare avanti l’ordinaria attività didattica.

In questo senso, la Scuola di Architettura e Design dell’Università di Camerino con sede ad Ascoli, forte dell’esperienza acquisita nei mesi immediatamente successivi al sisma che nel 2016 ha messo a dura prova le strutture della piccola cittadina del Maceratese, non si è lasciata cogliere impreparata. Con le ultime sessioni di laurea dell’anno accademico 2018-2019 ormai alle porte, in ottemperanza alle disposizioni nazionali, Unicam ha infatti riattivato il sistema di videoconferenza Cisco Webex, grazie al quale questa mattina, 11 marzo, è stato possibile procedere alla proclamazione di 32 studenti dei corsi di laurea in Scienze dell’Architettura e Disegno Industriale ed Ambientale.

Collegati da casa e vestiti di tutto punto, come si conviene in occasioni del genere, i laureandi hanno potuto così discutere le loro tesi dinanzi alle relative commissioni, vivendo un’esperienza senza dubbio unica nel suo genere.

«In pochissimo tempo – sottolinea il rettore Claudio Pettinari – siamo riusciti a dare alle nostre studentesse ed ai nostri studenti l’opportunità di conseguire il titolo di studio senza dover aspettare ancora e creare ulteriori disagi. Chiedo a tutti loro – prosegue Pettinari – di prendere questo periodo come una diversa modalità di usufruire dei servizi e delle attività didattiche che Unicam non ha mai smesso di erogare: la salute, il benessere e la formazione delle nostre studentesse e dei nostri studenti sono la nostra priorità, sempre».

Il professor Giuseppe Losco

Grande soddisfazione espressa anche dal direttore della Scuola di Architettura e Design, Giuseppe Losco. «Vista l’eccezionalità del momento – dichiara il professor Losco – ho chiesto a tutti, docenti, studenti e personale tecnico ed Amministrativo della Scuola, la massima collaborazione ed è con orgoglio che posso dire di essere riusciti a raggiungere questo importante traguardo».

Per i festeggiamenti veri e propri ci sarà da attendere la fine dell’emergenza, ma per il momento, in una situazione tutt’altro che facile per il nostro Paese, dai neolaureati di Unicam arriva un primo forte messaggio di speranza per tutta la città.

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X