facebook rss

Sindaco, un’ora di permesso
per Sant’Emidio
Oggi sanificazione di Vigili urbani
e Protezione Civile

EMERGENZA CORONAVIRUS - Interrotto il servizio delle navette nel centro storico per scoraggiare la circolazione. Chi sta in casa perché positivo o in isolamento fiduciario deve smaltire tutti i rifiuti in un unico sacchetto, quello nero dell'indifferenziato. Per esorcizzare, ecco gli auguri a Annina Di Natale che compie 100 anni. Fonica con l'inno d'Italia

Marco Fioravanti (Foto Vagnoni)

Sant’Emidio aiutaci tu. Il sindaco Marco Fioravanti rilancia, nel suo aggiornamento serale in diretta sulla situazione Coronavirus, quanto esternato questa mattina: venerdì prossimo, alle 12, insieme al vescovo Giovanni D’Ercole, si recherà nella cripta di Sant’Emidio nel Duomo per consegnare le chiavi della città al Patrono invocando la sua protezione. «Come ai tempi della pestilenza e del terremoto»,  dice.  «Per effettuare questa preghiera chiederò al Dipartimento Prevenzione dell’Area vasta 5 un’ora di permesso anche se ho scelto di stare in isolamento volontario in casa. La Cattedrale sarà chiusa ma i fedeli potranno seguire la cerimonia in streaming».

Oggi è iniziata la sanificazione degli edifici pubblici con la palazzina di via Giusti e gli uffici dell’Urp all’Arengo. Domani toccherà alla sede dei Vigili urbani e a quella della Protezione civile. Poi agli uffici di viale Vellei quindi a Palazzo dei Capitani del Popolo e a tutto il palazzo municipale. «Gli uffici di via Giusti e quelli dell’Urp non riapriranno al pubblico – spiega Fioravanti – ma garantiranno ai dipendenti di portare avanti le pratiche in sicurezza. La macchina amministrativa non può fermarsi nemmeno in questa emergenza  e dobbiamo rendere fruibili i locali ai nostri dipendenti».

Stamattina il sindaco, nel suo messaggio vocale whatsapp, ha scelto anche l’ironia per scongiurare le persone a non uscire da casa. «Siccome vedo tanta voglia di correre, e io sono come noto un maratoneta, allora invito tutti, sconfitto il Coronavirus, ad una corsa con il sindaco». Anche oggi appelli attraverso la fonica arricchita dall’Inno d’Italia per attirare ancora di più l’attenzione.

E forse anche per esorcizzare il momento, il primo cittadino fa gli auguri alla signora Annina Di Natale che compie la bellezza di 100 anni e alla quale il Coronavirus le fa un baffo.

Oggi sono state interrotte le corse delle navette nel centro storico per scoraggiare la circolazione così come le corse extraurbane. Una raccomandazione per lo smaltimento dei rifiuti: chi si trova in casa perché positivo al tampone o è in isolamento fiduciario deve depositare tutti i rifiuti in un unico sacchetto, doppio per sicurezza, quello nero dell’indifferenziata. Sempre oggi sono state fatte rimuovere le scritte offensive nei confronti delle forze dell’ordine apparse ieri per opera di alcuni imbecilli come li ha giustamente definiti il primo cittadino. Il sindaco si aspetta dal Governo misure sostanziose per sostenere le spese alle quali vanno incontro gli enti locali. «Altrimenti – commenta preoccupato – rischiano il default». Infine annuncia che da lunedì prossimo l’Arengo sarà pronto a pagare il Cas «che però dipende dalla Regione».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X