Quantcast
facebook rss

Spiagge, parchi e cimiteri:
Anci Marche verso la riapertura

EMERGENZA CORONAVIRUS - La discussione si è incentrata sulla data del 4 maggio e quindi sulla riapertura dei parchi e aree verdi, cimiteri e spiagge. Alla videoconferenza del direttivo, anche Regione Marche e Comuni costieri
...

L’Anci Marche in videoconferenza

C’erano anche i sindaci di Ascoli (Marco Fioravanti), San Benedetto (Pasqualino Piunti) e Force (Augusto Curti, in rappresentanza dei piccoli Comuni) alla riunione odierna, in videoconferenza, del direttivo di Anci Marche.

La discussione si è incentrata sulla data del 4 maggio e quindi sulla riapertura dei parchi e aree verdi, cimiteri e spiagge. Nel tavolo di discussione anche Regione Marche e Comuni costieri.

«Pur ribadendo che la pandemia non è vinta e che restare a casa resta per i tutti i cittadini la scelta auspicabile – ha detto Maurizio Mangialardi, presidente di Anci Marche – si apre la possibilità di fruire di alcuni spazi pubblici come emerso dall’orientamento unanime e dalla grande condivisione espressa nel corso del confronto. Partendo dalle linee guide su cui ci siamo trovati d’accordo, poi ogni sindaco indicherà i dettagli della fruizione ai propri cittadini tenendo conto delle specifiche esigenze e della effettiva capacità di far rispettare le regole».

Semaforo verde, quindi, per l’apertura. Nel caso dei cimiteri, mantenere il distanziamento non dovrebbe essere difficile considerando l’età media tradizionalmente alta di coloro che vi si recano con regolarità. Per gli altri luoghi all’aperto come parchi, aree verdi e spiagge, Anci Marche richiama al forte senso di responsabilità dei cittadini dei comuni marchigiani, ricordando che il controllo demandato agli organi di vigilanza sarà rigoroso così da evitare un nuovo aumento dei contagi che porterebbe a nuove chiusure.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X