facebook rss

La Samb crolla (1-3)
con l’Imolese
condannata dagli errori
di Nobile e della difesa

SERIE C - Nel turno infrasettimanale, ospiti in vantaggio con il quinto svarione stagionale del portiere rossoblù. Poi sbaglia D'Ambrosio, quindi accorcia Lescano e infine arriva il tris sull'ennesimo errore in disimpegno

Il gol di Lescano: un’illusione

di Benedetto Marinangeli

(foto Sambenedettese Calcio)

La Samb sprofonda nel tunnel della crisi. L’Imolese torna a vincere al Riviera dopo ventitre anni e lo fa in modo largo. Un 3-1 che non ammette repliche e condizionato come al solito dagli errori della Samb. Prima Nobile che regala il gol del vantaggio, poi d’Ambrosio che lascia solo Della Giovanna in area ed infine nel recupero ecco Botta che di testa innesca lo spunto vincente di Tommasini.

E pensare che nel primo quarto d’ora si era vista una Samb corta, aggressiva con il 4-3-1-2 disegnato da Montero che sembra poter dare i frutti sperati. Poi al 19’ ecco l’erroraccio di Nobile, il quinto partendo dalla trasferta di Arezzo, che praticamente ha spianato la strada al successo dell’ Imolese. I romagnoli hanno disputato la loro onesta partita con un 4-3-3 di Catalano estremamente concreto.

Ed alla fine non ha rubato nulla ma deve dire grazie alle disattenzioni dei rossoblù di casa. Due punti nelle ultime quattro partite contro formazioni di medio-basso cabotaggio la dicono lunga sul momento estremamente negativo di D’Ambrosio e compagni. I rossoblù partono subito forte ed al 6’ è Lescano a scaldare i guantoni a Siano con una conclusione controllata a terra dal portiere romagnolo.

Dopo tre minuti ci provano prima D’Angelo da azione partita da corner ad impegnare nella respinta l’estremo difensore ospite che poi sui ripete deviando in angolo la botta di Lescano che tentava di ribadire in rete. Ci prova anche Angiulli dalla distanza al 15’ ma senza esito. Quattro minuti dopo l’Imolese passa incredibilmente in vantaggio. Nobile invece di rinviare perde tempo, con Torrasi che in pressing gli ruba il pallone servendo di punta Bentivegna che non ha difficoltà a depositarlo nella porta vuota.

Un’ autentica mazzata. La risposta della Samb è affidata Botta che su calcio di punizione impegna nella deviazione in angolo Siano. I rossoblù si gettano in avanti alla ricerca del pari con l’Imolese che chiude bene gli spazi. E’ ancora Botta da fuori area a provarci ma la palla si perde alta sula traversa. Imolese che si difende con ordine pressando molto sul portatore di palla della Samb e chiudendo bene gli spazi. Ed i romagnoli al 40’ mettono a segno il secondo gol. Lombardi dalla sinistra mette al centro, i difensori rossoblù si addormentano. D’Ambrosio si perde Della Giovanna che anticipa tutti e mette dentro.

Nella ripresa la Samb si getta subito in avanti ma va a cozzare contro il muro dell’ Imolese. Montero si gioca le carte Chacon e Serafino per Trillò e Padovan. Al 20’ ci prova Cristini di testa su corner di Botta ma senza esito. E tre minuti dopo la formazione rossoblù accorcia le distanza. Corner di Chacon il pallone arriva sul secondo palo a Lescano che lo controlla e di sinistro batte Siano. Entra anche Rossi al posto di D’Angelo con la Samb che si getta in avanti con la forza dell’ orgoglio. Al 32’ Chacon addomestica in area un cross di Lescano ma il suo sinistro al volo sfiora il palo a Siano battuto.

Al 38’ Angiulli dal limite su una respinta corta dell’ Imolese calcia di prima ma la palla sfiora la traversa. Due minuti dopo è Fazzi a sfiorare il palo con un sinistro al volo. I rossoblù spingono ma non riescono a sfondare nonostante il grosso impegno. Ed al primo dei sei minuti di recupero arriva il gol del 3-1 dell’ Imolese.

Errato disimpegno rossoblù con Botta che nel tentativo di salvare il pallone dal fallo laterale serve Tommasini che entra in area e di sinistro batte Nobile sul primo palo. E domenica ecco la trasferta di Modena, l’inizio di un ciclo terribile per la Samb che poi la vedrà opposta a Sud Tirol e Perugia. Se i rossoblù non riescono a fare punti con le piccole, il futuro del club del Riviera delle Palme si dipinge di fosche tinte.

SAMB (4-3-1-2): Nobile 4; Fazzi 6 (42’ st Lombardo sv), Cristini 5, D’Ambrosio 5, Enrici 6; D’Angelo 6 (25’ st Rossi sv), Angiulli 6, Trillò 5 (19’ st Chacon 6); Botta 6; Padovan 5,5 (19’ st Serafino 5), Lescano 6,5. A disposizione: Laborda, Biondi, Di Pasquale, Mehmetaj, Scrugli, De Goicoechea, De Ciancio, Liporace. Allenatore: Montero 6.

IMOLESE (4-3-3): Siano 7; Rondanini 6, Boccardi 6,5, Carini 6,5, Della Giovanna 7 (30’ st Aurelio sv); D’Alena 6 (30’ st Onisa sv), Torrasi 6,5, Lombardi 6 (33’ st Alboni sv); Piovanello 6 (20’ st Sabattini), Polidori 6, Bentivegna 6,5 (20’ st Tommasini 6,5). A disposizione: Rossi, Angeli, Pilati, Cerreti, Mattiolo, Laghi. Allenatore: Catalano 6,5.

Arbitro: Perri di Roma 6 (assistenti Matera e Giuggioli, quarto ufficiale Pashuku).

Reti: 19’ pt Bentivegna (I), 40’ pt Della Giovanna (I), 23’ st Lescano (S), 46’ st Tommasini (I).

Note: ammoniti Polidori (I), Carini (I), Botta (S), Biondi (S). Angoli 12-2 per la Samb. Recupero 1’+6′.

Serie C: allunga il Padova, perde terreno la Samb




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X