facebook rss

Castori: «Abbiamo vinto
con una grande prestazione,
che paura per Dzickzek»

SERIE B - Il grande ex bianconero: «Siamo stati bravi sia a livello tecnico che tattico e all'Ascoli non abbiamo concesso nulla. Momenti di grande apprensione, speriamo che il ragazzo possa riprendersi prima possibile»

di Salvatore Mastropietro

E’ servita una persona il “Del Duca” lo conosce piuttosto bene come Fabrizio Castori per interrompere la striscia positiva casalinga dell’Ascoli di Andrea Sottil. Il tecnico marchigiano è riuscito con la sua Salernitana ad espugnare il capoluogo piceno con una prestazione di grande sostanza. Protagonista del match è stato senz’altro Gennaro Tutino, autore di una doppietta e bravissimo a sfruttare le diverse ingenuità commesse dalla difesa bianconera.

Fabrizio Castori

Nel post partita Castori, che ieri aveva messo in guardia i suoi dalle insidie riservate dalla partita odierna, ha espresso tutta la propria soddisfazione: «Oggi non era assolutamente facile vincere. Ci siamo riusciti con una grande prestazione, sia a livello tecnico che tattico. Abbiamo interpretato la gara nel modo giusto, potendo chiudere il primo tempo anche con più di due gol e senza concedere praticamente nulla ai nostri avversari. Sono soddisfatto anche della tenuta atletica che ha dimostrato di avere la squadra e sono convinto che il periodo di appannamento, preventivato per il periodo di gennaio e febbraio, sia ormai superato. Dispiace tantissimo per l’episodio occorso a Dziczek: speriamo soprattutto non sia nulla di grave e che possa riprendersi il prima possibile. Abbiamo vissuto l’episodio con grande spavento».

Il mister granata ha quindi concluso: «Al di là del rendimento non sempre eccellente, la squadra è sempre stata nelle prime posizioni. È chiaro che vorremmo restarci, ma per farlo dovremo rimanere concentrati e provare a raccogliere il massimo partita dopo partita. Dopo qualche prestazione un po’ altalenante, abbiamo ritrovato i nostri ritmi e se riusciremo a esprimerci sempre in questo modo abbiamo le carte in regola per mettere in difficoltà chiunque».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X